Versione del libro Lingua Magistra 1

Eventi prodigiosi

Pagina 96, versione 26 del libro Lingua Magistra 1.

Testo Originale Latino

Ab antiquis Romanis multa funesta prodigia videbantur; saepe mira portenta Italiae incolas terrebant et multa prodigia quae victorias aut adversam…

Traduzione Italiana

Molti prodigi funesti venivano visti dagli antichi Romani; spesso mirabili portenti, molti prodigi che annunciavano vittorie oppure un destino avverso spaventavano gli abitanti d'Italia. Presso l'Appennino nella villa di Livia, matrona della famiglia di Cesare, tutta la terrà tremò con un grande boato. Gli edifici dei bei giardini di Cesare erano colpiti da un fulmine; dopo i Romani e tutti gli alleati erano circondati dagli agguati dei Germani e erano sconfitti gravemente. In Germania nell'accampamento di Druso uno sciame di api si fermò nella tenda di Ostilio Rufo, generale dell'accampamento; in seguito le milizie dei Romani erano sconfitte con spiacevoli imboscate.

 

Analisi

1. In genere che cosa annunciavano i prodigi?

I prodigi annunciavano vittorie o destini avversi.

2. Che cosa accadde nella villa di Livia?

La terra tremò con un forte boato.

3. Quale prodigio preannunciò a Roma la sconfitta dei Romani da parte dei Germani?

Un fulmine che colpì gli edifici dei giardini di Cesare.

4. E quale prodigio, in Germania, aveva lo stesso significato?

Uno sciame d'api fermatosi presso la tenda di Ostilio Rufo, generale dell'accampamento.

5. Sottolinea gli aggettivi della prima classe e cerchia quelli pronominali, quindi analizzali.

Aggettivi I classe:

antiquis: ablativo plurale maschile, complemento d'agente

multa: nominativo plurale neutro, soggetto

funesta: nominativo plurale neutro, soggetto

mira: nominativo plurale neutro, soggetto

adversam: accusativo singolare femminile, complemento oggetto

magno: ablativo singolare maschile - complemento di modo

pulchrorum: genitivo plurale maschile, complemento di specificazione

cuncti: nominativo plurale maschile, soggetto

ingratas: accusativo plurale femminile, complemento di mezzo

Aggettivi pronominali:

tota: nominativo femminile singolare, soggetto

Aggettivi sostantivati:

Romanis: ablativo plurale maschile, complemento d'agente

Germanorum: genitivo plurale maschile, complemento di specificazione

Romani: nominativo plurale maschile, soggetto

Romanorum: genitivo plurale maschile, complemento di specificazione