Versione del libro Lingua Magistra 1

Gloria dell'imperatore Augusto

Pagina 174, versione 57 del libro Lingua Magistra 1.

Testo Originale Latino

Scythae et Indi qui nondum Romanorum nomen nec eorum imperium cognoscebant dona et legatos ad principem Augustum miserunt. Sub Augusto…

Traduzione Italiana

Gli Sciiti e gli Indi, che non ancora conoscevano il nome dei Romani né il loro potere, mandarono doni e ambasciatori al principe Augusto. Sotto Augusto anche la Galazia, che prima era un regno libero, divenne provincia romana e per primo M. Lollio la amministrò come propretore. Anche i barbari lo apprezzarono molto; infatti i re alleati del popolo romano fondarono città in suo onore, che chiamarono Cesarea, soprattutto in Mauritania e Palestina. Inoltre molti re giunsero dai loro regni: infatti desideravano venerarlo e rispettarlo diligentemente e in abito romano accorrevano alla sua carrozza o cavallo. Dopo la morte del principe, i Romani lo chiamarono Divo. Augusto lasciò il regno dei Romani al successore Tiberio, che era stato suo figliastro, poi genero, infine figlio per adozione.

 

Analisi

1. In che modo Sciti e Indi dimostrarono la loro stima ad Augusto?

Portando doni e mandando ambasciatori ad Augusto.


2. Come fu chiamato Augusto dopo la morte?

Divo.


3. Individua e analizza tutti i pronomi.

qui: relativo, nominativo maschile plurale, soggetto

eorum: personale, genitivo maschile plurale, valore possessivo

quae: relativo, femminile nominativo singolare, soggetto

eam: personale, accusativo femminile singolare, complemento oggetto

eum: personale, accusativo maschile singolare, complemento oggetto

eius: personale, genitivo maschile singolare, c. di specificazione

qui: relativo, nominativo maschile singolare, soggetto

ei: personale, dativo singolare maschile, c. di termine


4. Ricerca i complementi predicativi.

provincia Romana, Caesareas, Divum.


5. Individua i complementi con preposizioni.

ad principem: moto a luogo

sub Augusto: stato in luogo figurato

In Mauritania et in Palestina: complementi di stato in luogo

ex suis regnis: moto da luogo

ad vehiculum vel equum: moto a luogo

post mortem: complemento di tempo determinato


6. Individua i nomi maschili e femminili della terza declinazione distinguendo i nomi del I gruppo da quelli del II. 

I gruppo: princeps, rex, propraetor, successor, honor, adoptio

II gruppo: urbs, vestis, mors