Versione del libro Lingua Magistra 1

I Romani e i Greci erano politeisti

Pagina 102, versione 32 del libro Lingua Magistra 1.

Testo Originale Latino

Apud antiquos Romanos Graecosque multi dei colebantur. A Romanis et Graecis multae hostiae in sacris deorum inferorum et superorum aris…

Traduzione Italiana

Presso gli antichi Romani e Greci si veneravano molti dèi. Da Romani e Greci venivano immolate molte vittime sugli altari sacri degli dèi celesti e infernali. In tutte le città e colonie gli antichi Romani e Greci costruivano grandi templi e belle are per dèi e dee di cielo e terra e nei giardini e nei fori collocavano alte colonne. Invece i Giudei e i Cristiani veneravano un solo dio; i Giudei non attribuivano al dio una forma umana, i Cristiani non immolavano vittime sugli altari del dio.

 

Analisi

A Romanis et Graecis: complementi d'agente

in sacris aris: stato in luogo

In cunctis oppidis et coloniis: stato in luogo

in hortis et foris: stato in luogo

in dei aris: stato in luogo