Versione del libro Lingua Magistra 1

Il dio Mercurio

Pagina 78, versione 18 del libro Lingua Magistra 1.

Testo Originale Latino

Deus Mercurius Maiae filius est et caelicolum convivia sono lyrae recreat. Saepe mittitur in terram quo advolat nam deorum nuntius…

Traduzione Italiana

Il dio Mercurio è figlio di Maia e allieta i banchetti degli dèi del cielo con il suono della lira. Spesso viene mandato sulla terra dove vola, infatti è il messaggero degli dèi, e le funzioni di messaggero sono svolte da Mercurio: gli ordini degli dèi vengono portati in terra agli uomini. Il dio è protettore del commercio, dell'inganno, dei sogni e dei pascoli: Mercurio spesso dona benefici agli uomini. Soprattutto gli abitanti dell'Arcadia erigono templi e are per il dio: si costruiscono le Erme delle strade, ossia le statue di Mercurio e si vedono nei crocicchi: gli abitanti dell'Arcadia ogni anno ornano le Erme con corone di fiori. Il dio ha il caduceo e lo impugna con la destra, e conduce le anime agli Inferi. Così gli dèi del cielo e gli dèi infernali amano Mercurio.

 

Analisi

1. Perché Mercurio è benvoluto dagli dèi? Quale compito svolge per loro?

Mercurio è ben voluto dagli dèi perché diletta gli dèi del cielo con il suono della lira, porta sulla terra i messaggi divini agli uomini, guida le anime fino agli Inferi.

2. Di quali attività gli uomini lo credono protettore?

Mercurio, secondo gli uomini, è protettore del commercio, dell'inganno, dei pascoli e dei sogni.

3. In quale regione della Grecia vengono erette le Erme?

Nell'Arcadia

4. Come vengono abbellite dagli uomini devoti al dio?

Con corone di fiori

5. Come viene raffigurato solitamente Mercurio?

Con il caduceo nella mano destra

6. Quando è possibile, trasforma le voci verbali attive nelle corrispondenti passive e viceversa.

recreat: recreatur

mittitur: mittit

explentur: explent

portantur: portant

dat: datur

erigunt: eriguntur

aedificantur: aedificant

videntur: vident

ornant: ornantur

habet: habetur

ducit: ducitur

diligunt: diliguntur