Versione del libro Lingua Magistra 1

Il maestro ideale

Pagina 364, versione 134 del libro Lingua Magistra 1.

Testo Originale Latino

Ludi magister sumat igitur ante omnia parentis erga discipulos suos animum ac id existimet: ille succedet in eorum locum a…

Traduzione Italiana

Il maestro di scuola assuma dunque, prima di ogni cosa, l'atteggiamento di un genitore verso i discepoli e pensi ciò: egli succederà al posto di coloro dai quali gli saranno stati affidtai i figli. Egli stesso non abbia vizi e non li sopporti. La sua austerità non sia dura, la sua gentilezza non sia smoderata, così non andrà incontro all'odio o al disprezzo. Egli tratti molto dell'onesto e del giusto; infatti più spesso avrà ammonito, più raramente castigherà. Sia pochissimo iracondo, né tuttavia dissimulatore di quelle cose che dovranno essere corrette, semplice quando insegna la sua disciplina, sempre diligente, assiduo, non esagerato. Risponda volentieri ai fanciulli che chiederanno, interroghi anche coloro che non chiederanno né interverranno alle discussioni. Non sia esagerato nelle lodi delle esposizioni degli alunni, né maligno, poiché il primo metodo genera disamore, l'altro sicurezza. Nelle correzioni non sia aspro né minimamente offensivo; infatti molti allievi disertano lo studio, poiché talvolta i maestri di scuola li puniscono come se li odiassero. Egli stesso ogni giorno dica molte cose, che coloro che ascoltano trattengano con sé.

 

Analisi

Congiuntivi esortativi:

sumat, existimet, habeat, ferat, sit, docet, respondeat, roget, dicat

 

a quibus sibi liberi commissi erunt: relativa

de honesto ac bono sermo: c. di argomento

quae corrigenda erunt: relativa

cum disciplinam suam docet: temporale

qui eum rogabunt libenter respondeat, qui non rogabunt nec disceptationibus intererunt: relativa

quia res altera taedium laboris, altera securitatem parit: causale

quod ludi magistri interdum sic obiurgant: causale

quae secum auditores memorent: relativa