Versione del libro Lingua Magistra 1

La colonizzazione greca

Pagina 322, versione 111 del libro Lingua Magistra 1.

Testo Originale Latino

Postquam Athenienses in Euboea Chalcidem et Eretriam per colonos occupaverunt et Lacedaemonii in Asia Magnesiam Chalcidenses per Atticos duces Hippoclem…

Traduzione Italiana

Dopo che gli Ateniesi occuparono attraverso i coloni in Eubea Calcide ed Eretria e i Lacedemoni Magnesia in Asia, i Calcidesi attraverso condottieri attici, Ippocle e Megastene, fondarono Cuma in Italia. Una parte di questi cittadini, dopo una gran intervallo di tempo, fondò Napoli. Tali città ebbero sempre una notevole fedeltà verso i Romani e dai Romani furono considerate magnifiche per la loro bellezza e amenità. Anche oggi la magnificenza delle mura mostra le forze, pur vecchie, di queste città. Nel periodo successivo, quando una grande forza di gioventù greca, con abbondanza di forze, andava alla ricerca di nuovi insediamenti, si sparse in Asia. Infatti anche gli Ioni, che giungevano da Atene, occuparono una ricca parte della regione marittima, che ancora oggi si chiama Ionia, e fondarono le città di Efeso, Mileto, Colofone, Priene, Lebedo, Clazomene, Focea, e ne occuparono molte sull'Egeo e Icario, le isole Myunte ed Eritra, Samo, Chio, Andro, Teno, Paro, delo e altre sconosciute. E subito gli Etoli, dopo che partirono dalla Grecia e errarono a lungo, ottennero luoghi non meno illustri dove fondarono famose città, che chiamarono Larissa, Mirina e Mitilene, e altre città, che si trovano nell'isola di Lesbo.

 

Analisi

Postquam Athenienses in Euboea Chalcidem et Eretriam per colonos occupaverunt et Lacedaemonii in Asia Magnesiam, Chalcidenses per Atticos duces: temporali coordinate 

in Asia: stato in luogo

magno post intervallo: c. di tempo determinato

Sequenti tempore: c. di tempo determinato

cum magna vis Graecae iuventutis, abundantia virium, novas sedes quaeritabat: temporale

in Asiam: moto a luogo

qui Athenis venerant: relativa

Athenis: moto da luogo

quae hodieque appellatur Ionia: relativa

postquam a Graecia discesserunt et longe erraverunt: temporali coordinate

ubi claras urbes condiderunt: locativa

quas appellaverunt Larissam, Myrinam Mytilenasque et alias urbes, quae sunt in Lesbo insula: relative