Versione del libro Lingua Magistra 1

La frugalitas dei Romani

Pagine 163, versione 55 del libro Lingua Magistra 1.

Testo Originale Latino

Antiqui Romani ad sobriam vitam apti erant: eorum divitiae modicae erant sed magna cum concordia vivebant patriam colebant hostias deis…

Traduzione Italiana

Gli antichi Romani era adatti ad una vita sobria: le loro ricchezze erano modeste, ma vivevano con grande concordia, veneravano la patria, immolavano vittime a dèi e dee sugli altari dei templi. Non solo maneggiavano le armi e scacciavano i nemici, ma erano anche contadini diligenti e conducevano la loro vita parca e onesta. Con grande impegno dissodavano i loro campi con gli aratri, seminavano il grano, irrigavano i terreni con i canali. Dalle donne e dai loro uomini erano svolte le mansioni rustiche e dai fanciulli venivano spinte le capre ai pascoli. I contadini romani, che erano contenti del cibo modesto, abitavano nelle loro piccole capanne e non desideravano eccessive comodità. Il padre di famiglia offriva ai figli e alle figlie i primi esempi di somma onestà, poiché non cercava minimamente la ricchezza, ed esercitava verso i figli il suo comando severo. Roma, finché i Romani amavano i loro campi, era grande. Poi, a causa del desiderio umano di ricchezze, gli abitanti dell'impero furono presi da molti vizi, che corruppero i loro animi.

 

Analisi

eorum: possessivo

magna cum concordia: complemento di modo

deis deabusque: terminazione in -abus dell'ablativo di dea

in templorum aris: stato in luogo

Magna industria: complemento di modo

aratris, fossis: complementi di mezzo

A feminis earumque viris, a pueris: complementi d'agente - earum: possessivo

ad pabula: moto a luogo

qui modico cibo contenti erant: relativa propria

in suis parvis tuguriis: stato in luogo

Pater familias: familia genitivo in -as vicino a pater

filiis filiabusque: terminazione in -abus di filia vicino a filiis

quia minime lautitiam quaerebat: causale

dum Romani suos agros amabant: temporale

propter divitiarum humanum desiderium: complemento di causa

multis vitiis: complemento di causa efficiente

quae eorum animos corruperunt: relativa propria