Versione del libro Lingua Magistra 1

La mitica età di Saturno

Pagina 86, versione 23 del libro Lingua Magistra 1.

Testo Originale Latino

Antiquitus viri rudes erant in silvis habitabant et cum feminis et liberis vivebant nec aratris terram colere sciebant. Primus Saturnus…

Traduzione Italiana

Nell'antichità gli uomini erano rozzi, abitavano nei boschi e vivevano con donne e figli, e non sapevano coltivare la terra con gli aratri. Per primo Saturno, figlio di Urano e Gea, giungeva sulla Terra dall'Olimpo, riuniva gli uomini dispersi e istituiva l'età dell'oro. Saturno era un dio degli Itali e proteggeva i campi. Sulla terra si coltivava la giustizia, non si conoscevano le armi e c'era letizia per i campi: infatti fiorivano sulla terra giustizia e temperanza ed erano gli strumenti del regno di Saturno. E gli uomini e le donne vivevano nella concordia e nella gioia: infatti non conoscevano né guerre né pericoli, né malattie, ma prendevano i frutti che la terra produceva spontaneamente. Così gli Itali chiamano dell'oro i periodo di Saturno e a Roma ogni anno il dio Saturno è celebrano dal popolo con giochi.

 

Analisi

in silvis: stato in luogo

cum feminis et liberis: complemento di compagnia

ab Olympo: moto da luogo

in mundum: moto a luogo

In terra: stato in luogo

in agris: stato in luogo

quae terra sponte praebebat: relativa propria

Romae: locativo

a populo: complemento d'agente