Versione del libro Lingua Magistra 1

La mosca e la mula

Pagina 465, versione 191 del libro Lingua Magistra 1.

Testo Originale Latino

Musca in plaustro sedebat et mulam increpabat: «Mula tarda es cur non cito procedis? Tibi aculeo collum conpungam». Respondebat mula:…

Traduzione Italiana

Una mosca stava su un carro e criticava una mula: "Mula, sei lenta, perché non vai più veloce? Ti pungerò il collo con il pungiglione". La mula rispondeva; "Non sono scossa dalle tue parole; ma temo l'uomo che siede sulla sella e con una lenta frusta frena la mia corsa e con le briglie mi trattiene. Così placa la tua frivola insolenza; infatti so andare lenta e correre". La favola giustamente deride colui che senza autorità esercita vane minacce.

 

Analisi

in plaustro: stato in luogo

cur non cito procedis? interrogativa diretta

aculeo: c. di mezzo

Verbis tuis: c. di mezzo

qui sella prima sedet et lento flagello cursum meum temperat et frenis continet: relativa

sella: stato in luogo

lento flagello, frenis: c. di mezzo

qui sine imperio vanas exercet minas: relativa

sine imperio: privazione