Versione del libro Lingua Magistra 1

La parabola delle vergini sagge e delle vergini stolte

Pagina 239, versione 88 del libro Lingua Magistra 1.

Testo Originale Latino

Tunc simile erit regnum caelorum decem virginibus quae acceperant lampadas suas et venerunt obviam sponso et sponsae. Quinque autem ex…

Traduzione Italiana

Allora il regno dei cieli sarà simile a dieci vergini che avevano ricevuto le loro lanterne e andarono incontro allo sposo e alla sposa. Ma cinque di loro erano sciocche e cinque previdenti; le cinque stolte ricevettero le lampade ma non portarono l'olio con loro, mentre le sagge portarono l'olio nei loro vasi con le lanterne. E poiché lo sposo faceva ritardo, le vergini si addormentarono e dormirono; e le sciocche dissero alle sagge: "Dateci il vostro olio poiché le nostre lanterne si spegneranno". Le sagge risposero: "L'olio non sarà sufficiente per noi e per voi; andate piuttosto ai venditori e comprate l'olio per voi". Le vergini sciocche andarono dai venditori e giunse lo sposo, e quelle che erano pronte entrarono con lui alle nozze, e fu chiusa la porta. Alla fine giungono anche le restanti vergini e dicono: "Signore, signore, aprici la porta". Ma egli risponde: "Così sia, vi dico, non vi conosco". Vigilate dunque, perché non sapete né il giorno né l'ora.

 

Analisi

1. Individua le forme verbali all'imperativo.

venite, date, vadite, emite, aperi, vigilate

2. Indica per ciascuna forma verbale individuata il verbo da cui deriva.

venite: venio

Date: do

Vadite: vado

emite: emo

aperi: aperio

vigilate: vigilo

3. Volgi le medesime forme di imperativo dal singolare al plurale o viceversa.

venite: vene

date: da

vadite: vade

emite: eme

aperi: aperite

vigilate: vigila

4. Volgi all'imperativo futuro le medesime forme verbali.

venitote

datote

vaditote

emitote

aperito

vigilatote