Versione del libro Lingua Magistra 1

L'Odissea raccontata da Igino

Pagina 470, versione 204 del libro Lingua Magistra 1.

Testo Originale Latino

Ulixes qui ab Ilio in patriam Ithacam revertebat tempestate ad Ciconas est deductus quorum oppidum Ismarum expugnavit praedamque sociis distribuit.…

Traduzione Italiana

Ulisse, che da Ilio aveva fatto ritorno nella propria patria, fu condotto da una tempesta presso i Ciconi, di cui espugnò la città Ismara, e distribuì il bottino ai compagni. Da lì giunse presso i lotofagi, uomini per nulla malvagi, che mangiavano il loto un fiore generato dalle foglie; questo tipo di cibo garantiva tanta dolcezza; infatti coloro che lo gustavano, ottenevano l'oblio e non facevano ritorno in patria. I compagni, che erano stati inviati presso di loro da Ulisse ed avevano assaporato le piante, non fecero ritorno alle navi; poi Ulisse li ricondusse.

 

Analisi

qui ab Ilio in patriam Ithacam revertebat: relativa

ab Ilio: moto da luogo

in patriam: moto a luogo

tempestate: causa efficiente

ad Ciconas: moto a luogo figurato

quorum oppidum Ismarum expugnavit praedamque sociis distribuit: relative coordinate

ad Lotophagos: moto a luogo figurato

qui loton ex foliis florem procreatum edebant: relativa

qui id gustabant: relativa

in patriam: moto a luogo

qui ad eos missi erant ab Ulixe et gustaverant herbas: relative coordinate

ab Ulixe: c. d'agente

ad naves: moto a luogo