Versione del libro Lingua Magistra 1

Maestri severi

Pagina 142, versione 45 del libro Lingua Magistra 1.

Testo Originale Latino

Ego puer rogavi te Deum auxilium et refugium meum et clementiam tuam: nam in schola saepe vapulabam et flebam quia…

Traduzione Italiana

Io da bambino pregai te Dio, mio aiuto e rifugio, e la tua clemenza: infatti spesso a scuola venivo percosso e piangevo, poiché le mie percosse venivano anche derise dagli uomini più grandi e anche dai genitori miei: essi infatti di certo non desideravano per me nulla di male, ma le frustate dei miei maestri allora per me furono un grande male. Le percosse erano sempre temute dagli alunni e tuttora li terrorizzano, ma i nostri genitori ridevano di quei tormenti, con cui noi fanciulli eravamo umiliati dai maestri. Noi alunni li conoscemmo e li tememmo, ma peccavamo di nostra colpa, poiché talvolta scrivevamo male sulle tavolette cerate o leggevamo male le favole: e così traemmo un esiguo beneficio per noi dalla scuola. Troppo spesso nelle antiche scuole dei Romani i giovani furono frustati e umiliati dai loro maestri.

 

Analisi

1. A chi si rivolge Agostino nell'esordio del passo?

Agostino si rivolge a Dio, suo aiuto e rifugio.
 

2. Come reagivano i suoi genitori alle percosse dei maestri?

Deridevano le percosse.
 

3. In che senso Agostino ammette di non aver tratto dallo studio quel profitto che si esigeva da lui?

A volte scriveva male e non leggeva bene, dunque non ha tratto un grande profitto dallo studio.
 

4. Evidenzia tutte le forme verbali e, aiutandoti con il vocabolario, trascrivine sul quaderno i paradigmi; quindi analizzale, indicandone forma, tempo, persona e numero.

rogavi: rogo, as, avi, atum, are; perfetto indicativo attivo, 1 persona singolare

vapulabam: vapulo, as, avi, atum, are; imperfetto indicativo attivo, 1 persona singolare

flebam: fleo, fles, flevi, fletum, flere; imperfetto indicativo attivo, 1 persona singolare

ridebantur: rideo, es, risi, risum ridere; imperfetto indicativo passivo, 3 persona plurale

optabant: opto, as, avi, atum, are; imperfetto indicativo attivo, 3 persona plurale

fuerunt: sum, es, fui, esse; perfetto indicativo attivo, 3 persona plurale

timebantur: timeo, es, timui, timere; imperfetto indicativo passivo, 3 persona plurale

formidabant: formido, as, avi, atum, are; imperfetto indicativo attivo, 3 persona plurale

ridebant: rideo, es, risi, risum ridere; imperfetto indicativo attivo, 3 persona plurale

affligebamur: affligo, affligis, afflixi, afflictum, affligere; imperfetto indicativo passivo, 1 persona plurale

cognovimus: cognosco, is, cognovi, cognitum, cognoscere; perfetto indicativo attivo 1 persona plurale

timuimus: timeo, es, timui, timere; perfetto indicativo attivo, 1 persona plurale

peccabamus: pecco, as, avi, atum, are; imperfetto indicativo 1 persona plurale

scribebamus: scribo, is, scripsi, scriptum, scribere; imperfetto indicativo attivo, 1 persona plurale

legebamus: lego, is, legi, lectum, legere; imperfetto indicativo attivo, 1 persona plurale

traximus: traho, is, traxi, tractum, trahere; perfetto indicativo prima persona plurale

verberati sunt: verbero, as, avi, atum, are; perfetto indicativo passivo 3 persona plurale

abiecti sunt: abicio, is, abieci, abiectum, abicere; perfetto indicativo passivo, 3 persona plurale
 

5. Sottolinea in rosso i complementi di agente.

a maioribus viris, a parentis meis, a discipulis, a magistris, a suis magistris
 

6. Sottolinea in blu i complementi di luogo

in schola, in tabulis ceratis, in antiquis scholis