Versione del libro Lingua Magistra 1

Ottaviano vince ad Azio

Pagina 478, versione 219 del libro Lingua Magistra 1.

Testo Originale Latino

Antonius qui Asiam et Orientem tenebat postquam repudiaverat sororem Caesaris Augusti Octaviani Cleopatram reginam Aegypti duxit uxorem. Contra Persas etiam…

Traduzione Italiana

Antonio, che occupava l'Asia e l'Oriente, dopo che aveva ripudiato la sorella di Cesare, Ottaviano Augusto sposò Cleopatra, regina d'Egitto. Combatté anche contro i Persiani. Durante i primi scontri li vinse, tuttavia fu oppresso dalla fame e la pestilenza e, mentre i Parti incalzavano il suo esercito, Antonio si ritirò. Antonio divampò una terribile guerra civile, perché la moglie Cleopatra, regina d'Egitto, che, per desiderio femminile, desiderava regnare anche a Roma, lo costringeva. Fu sconfitto da Augusto durante la famosa ed illustre battaglia navale presso Azio, località che si trova in Epiro, fuggì da lei in Egitto e, dato che tutti erano passati ad Augusto, Antonio si uccise. Raccontano che Cleopatra scatenò contro di sè un serpente e che fosse stata uccisa dal suo veleno. Grazie ad Ottaviano Augusto l'Egitto fu aggiunto all'impero romano e gli fu posto a capo C. Cornelio Gallo. L'Egitto ebbe costui come primo pretore romano.

 

Analisi

qui Asiam et Orientem tenebat, relativa

postquam repudiaverat sororem Caesaris Augusti Octaviani, temporale

Cleopatram complemento predicativo dell’oggetto

Reginam complemento predicativo dell’oggetto

fame et pestilentia complemento di causa

dum instant Parthi eius exercitui temporale

quia eum cogebat uxor Cleopatra, causale

regina complemento predicativo del soggetto

quae cupiditate muliebri optabat etiam in urbe regnare. Relativa

cupiditate muliebri complemento di causa

in urbe stato in luogo

ab Augusto complemento d’agente

qui locus in Epiro est, relativa

ex qua fugit in Aegyptum et, relativa

in Aegyptum moto a luogo

quia omnes ad Augustum transibant, causale

Cleopatram sibi aspidem admisisse et veneno eius extinctam esse oggettive rette da tradunt

per Octavianum complemento di mezzo