Versione del libro Lingua Magistra 1

Padre e figlio segnati dal destino

Pagina 395, versione 145 del libro Lingua Magistra 1.

Testo Originale Latino

Apollinis Delphis oraculo Macedonum rex Philippus admonitus erat ut a quadrigae violentia salutem suam custodiret; itaque rex toto regno disiungi…

Traduzione Italiana

Filippo re di Macedonia era stato avvertito dall'oracolo di Apollo a Delfi di preservare la propria incolumità dalla violenza della quadriga; e così il re ordinò che in tutto il regno i cocchi venissero staccati ed evitò sempre il luogo, che in Boezia prende il nome di quadriga. Tuttavia non schivò il tipo di pericolo che era stato dichiarato: Infatti Pausania aveva la quadriga disegnata nel laccio della spada, con cui lo uccise. Questo destino tanto ineluttabile nel padre si compì uguale nel figlio: l'Indo Callano che spontaneamente si era gettato sul rogo ardente, fu interpellato da Alessandro e gli rispose: "ti vedrò in poco tempo": ciò non fu senza ragione, dato che ritiratosi volontario dalla vita di costui la morte istantanea di Alessandro venne subito dopo.

 

Analisi

ut a quadrigae violentia salutem suam custodiret: completiva

qui in Boeotia Quadriga vocatur: relativa

quod denuntiatum erat: relativa

in capulo: stato in luogo

quo eum occidit: relativa

qui sua sponte se ardenti rogo superiaciebat: relativa

ab Alexandro: c. d'agente

sine causa: c. di privazione

quia voluntarium eius e vita excessum rapida mors Alexandri subsecuta est: causale