Versione del libro Lingua Magistra 1

Un valoroso generale: Agesilao

Pagina 2013, versione 71 del libro Lingua Magistra 1.

Testo Originale Latino

Agesilaus simul atque imperium obtinuerat Lacedaemoniorum copias in Asiam emisit bellumque Persis fecit; nam Artaxerses Persarum rex plurimas vires comparabat…

Traduzione Italiana

Agesilao, non appena aver ottenuto il potere, mandò le truppe in Asia e combatté la guerra contro i Persiani; infatti Artaserse, re dei Persiani, raccoglieva molte forze e desiderava mandarle in Grecia. Velocemente, Agesilao era giunto con i soldati greci in Asia, e i Satrapi regii non avevano atteso la guerra, né avevano ricevuto una notizia su questa. Tissaferne a quel tempo aveva il comando principale tra i prefetti regii e aveva inviato a Sparta i legati che chiesero tregua, ma Agesilao concesse la tregua e tuttavia nello stesso tempo preparò le truppe. Dopo la tregua il barbaro aveva concentrato tutte le sue truppe in Caria, territorio ricco. Ma Agesilao si diresse in Frigia e la saccheggiò. Arricchì i suoi soldati con un grande bottino e li ricondusse ad Efeso: qui fondò una fabbrica di armi e con grande impegno pensò e preparò una nuova guerra.

 

Analisi

in Asiam, in Graeciam: moto a luogo

cum Graecis militibus: c. compagnia

de eo: c. argomento

qui indutias petiverunt: relativa propria

Post indutias: c. di tempo determinato

in Cariam: moto a luogo

copias: particolarità I declinazione: "copia" singolare significa "abbondanza", al plurale "copiae" significa "milizie".

in Phrygiam: moto a luogo

magna industria: c. di modo