Versione del libro Lingua Magistra 1

Una corsa nel circo

Pagina 55, versione 10 del libro Lingua Magistra 1.

Testo Originale Latino

Clarae Romae incolae atque coloniarum advenae magnas arenas frequentabant; in arenis aurigae longarum bigarum candidas equas ad victoriam excitabant; incolae…

Traduzione Italiana

Gli abitanti di Roma illustre e gli stranieri delle colonie affollavano le grandi arene: nelle arene gli aurighi incitavano alla vittoria le candide cavalle delle lunghe bighe; gli abitanti osservavano gli aurighi e gridavano: "Aurighi, spronate le belle cavalle!". Molte matrone, belle donne e timide figlie di famiglia trepidavano e così pregavano la dea Atena: "Cara nostra dea, concedi una gradita e degna vittoria agli aurighi!".

 

Analisi

1. Di quale gara sportiva si parla?

Corsa di bighe

2. Per chi sono in ansia le donne presenti nel circo?

Per gli aurighi

3. Chi invocano le donne perché conceda la vittoria al loro beniamino?

La dea Atena

4. In un breve testo italiano spiega il senso del brano latino appena letto.

Il brano sottolinea l'importanza nell'antica Roma dei giochi, i quali coivolgevano anche gli abitanti delle colonie e le donne. Qui in particolare si parla della corsa di bighe e del coinvolgimento degli spettatori, che facevano il tifo per i propri beniamini.

5. Sottolinea in rosso gli aggettivi femminili della prima classe e raggruppali in una tabella a
seconda del caso.

Clarae: genitivo singolare

magnas: accusativo plurale

longarum: genitivo plurale

pulchras: accusativo plurale

multae: nominativo plurale

formosae: nominativo plurale

pavidae: nominativo plurale

cara: vocativo singolare

gratam: accusativo singolare

dignam: accusativo singolare

6. Segna con una freccia che parte dall'aggettivo i sostantivi cui i singoli aggettivi sono concordati.

clarae: Romae

magnas: arenas

longarum: bigarum

pulchras: equas

multae: matronae

formosae: feminae

pavidae: filiae

cara: dea

gratam: victoriam

dignam: victoriam

7. Sottolinea in blu i nomi propri.

Romae, Atenam