Versione del libro Lingua Magistra 1

Una vita al servizio della patria

Pagina 425, versione 161 del libro Lingua Magistra 1.

Testo Originale Latino

Video patres conscripti in me omnium vestrum ora atque oculos conversos esse. Intueor vos non solum de vestro ac rei…

Traduzione Italiana

Vedo, Senatori, che verso di me sono rivolti i volti e gli occhi di tutti voi. Intuisco che voi siete preoccupati non solo riguardo il pericolo vostro e della repubblica, ma anche riguardo il mio. Mi è piacevole nelle sventure e gradita nel dolore la vostra preoccupazione che sorge nei miei confronti, ma vi prego di metterla da parte; sforzatevi di stare vicini soltanto a voi e ai vostri figli. Io tollererò tutte le sofferenze che provo non solo fortemente, ma anche volentieri, in difesa della vostra autorità e della salvezza degli elettori che si sono affidati a me e che io tutelerò sempre. Mi è stato dato dal popolo romano il consolato ormai da molti mesi, sono veramente grato nell'animo agli elettori che che mi hanno permesso di assumere la magistratura, né ora sopporto che io console lasci il mio popolo nelle avversità. Se gli dèi immortali daranno un esito misro al mio consolato, affido a voi e al popolo romano moglie e figli. Se la mia morte tutelerà la salvezza del mio popolo, deporrò la magistratura e morirò felice combattendo contro i nemici.

 

Analisi

in me omnium vestrum ora atque oculos conversos esse: oggettiva

vos non solum de vestro ac rei publicae, vero etiam de meo periculo sollicitos: oggettive

in malis, in dolore: c. di stato in luogo figurato

quae oritur erga me: relativa

ut eam deponatis: completiva

quos experior: relativa

qui mihi confisi sunt et quos semper tuebor: relative

Multos iam menses: c. di tempo continuato

a populo Romano: c. d'agente

qui mihi permiserunt: relativa

ut magistratum caperem: completiva

in rebus adversis: c. stato in luogo figurato

Si miserum exitum consulatui meo di immortales dabunt, Si mors mea salutem mei populi tuebitur: proposizioni condizionali