Versione del libro Lingua Magistra 2

Un prodigio svela il futuro re di Roma

Pagine 35, Versione 240 del libro Lingua Magistra 2.

Testo Originale Latino

Lucumo et Tanaquil amigrant Romam. Ad Ianiculum forte ventum erat; ibi Lucumoni carpento sedenti cum uxore aquila suspensis demissa leviter…

Traduzione Italiana

Lucomone e Tanaquil emigrarono a Roma. Presso il Gianicolo c'era un forte vento; lì un'aquila sospesa scendendo lievemente portò via il pileo a Lucumone che era seduto sul carro con la moglie; e, volteggiando di nuovo sopra il carro con un grande stridore, come mandata a officiare una funzione per volontà divina, glielo riaggiustò bene sul capo; poi volò via, in alto. Tanaquil, felice, prese la cosa come un buon auspicio, da donna esperta di prodigi celesti, come gli Etruschi in genere. Avendo abbracciato il suo sposo lo esortò a nutrire speranze nobili ed elevate: affermò che quell'uccello era venuto da quella parte del cielo e come messaggera del suo dio, (affermò) che aveva dato un presagio riguardante il punto più alto dell’uomo, (affermò) che aveva sollevato l'ornamento posto sopra il capo umano per restituirglielo secondo il volere divino. Portando dentro di sé queste speranze e queste riflessioni entrarono in città, dove presero dimora e spacciarono il nome di Tarquinio Prisco. La sua origine oscura e le sue ricchezze lo rendevano in vista agli occhi dei Romani; e lui stesso favorì la sua fortuna attraverso il piacevole conversare e la prodigalità negli inviti e nelle elargizioni, finché la sua fama arrivò fino alla reggia di Anco Marzio. E questa fama per il re, in breve tempo, divenne familiarità e amicizia, poiché aveva svolto volentieri e degnamente i compiti che il re gli aveva affidato. Era presente allo stesso modo alle deliberazioni ufficiali e a quelle private, in tempo di guerra e di pace, e essendo stato messo alla prova in tutte le cose, infine fu nominato anche tutore dei figli del re per testamento.

 

Analisi

Infinitive: adfirmat...venisse, fecisse, levavisse.

Relativa: quae rex ei mandaverat.

Romam: moto a luogo (accusativo semplice perché Romam è nome di città).

Ad Ianiculum: complemento di luogo con senso di direzione.

Cum magno clangore: complemento di modo.

Ea regione: complemento di moto da luogo.

Circa summum culmen hominis: complemento di argomento.

Benigno adloquio, benevolis invitationibus beneficiisque: complementi di mezzo o strumento.

Bello domique: complemento di tempo determinato.