Versione del libro Lingua Viva 1

Il cervo alla fonte

Pagina 219, versione 5 del libro Lingua Viva 1.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Ad fontem cervus postquam biberat restitit et in liquore vidit imaginem suam. Dum laudat ramosa cornua crurumque nimiam tenuitatem vituperat…

Traduzione Italiana

Un cervo, dopo aver bevuto, si fermo alla fonte e vide nella limpidezza (dell'acqua) la sua immagine. Mentre loda le corna ramose e disprezza la troppa magrezza delle gambe, all'improvviso giungono i cacciatori con i cani e il timido animale si spaventa. Il cervo fugge per i campi e disperde i cani. Allora la selva lo accoglie: ma i rami degli alberi trattengono le lunghe corna e ostacolano il cervo. Subito il povero animale viene sbranato dai cani feroci. Allora il cervo disse: "O povero me, che soltanto adesso capisco: ho disprezzato le gambe, ma grande fu la loro utilitĂ , ho lodato le corna ramose, che ora sono causa della mia morte.

 

Analisi

1. individua i nomi della terza declinazione raggruppandoli:

singolare casi diretti
fontem
imaginem
tenuitatem
animal
animal
utilitas

singolare casi obliqui
liquore

plurale casi diretti
venatores
canes
crura

plurale casi obliqui
crurum
canibus
arborum
canibus

2. individua i complementi di luogo
Ad fontem moto a luogo
in liquore stato in luogo
per agros  moto per luogo

3. individua le proposizioni temporali
Postquam biberat
Dum laudat