Versione del libro Lingua Viva 1

Il vero imperator

Pagina 273, versione 4 del libro Lingua Viva 1.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Laudetur vero imperator aut etiam appelletur aut illo nomine dignus putetur! Imperator esse non potest qui non potest cupiditatibus suis…

Traduzione Italiana

Sia veramente lodato il generale, o sia anche chiamato o si reputi degno di quel nome! Non può essere generale chi non può comandare sulle sue passioni. Per prima cosa freni le libidini, disdegni i piaceri, trattenga l'ira, freni l'avarizia, respinga le altre rovine dell'animo, allora inizi a comandare gli altri quando egli stesso abbia smesso di obbedire a padroni turpissimi, al vizio e alla slealtà; finché infatti obbedirà a quelli, non solo non sarà generale, ma neanche libero. Gli uomini molto eruditi definiscono sapiente solo l'uomo libero. In vero è libero l'uomo che conosce le leggi per obbedire ad esse e per onorarle, che approva le cose giuste, che gioisce del dovere, che ha vita e costumi assennati e moderati, che obbedisce alle leggi non per timore, ma le rispetta, che non dice nulla, non fa nulla, e non pensa nulla se non volentieri e in modo libero.

 

Analisi

1. Individua i congiuntivi esortativi
laudetur
appelletur
putetur
refrenet
spernat
teneat
coerceat
repellat
incipiat

2. Trasforma i congiuntivi presenti in imperfetti
Laudetur: laudaretur
Appelletur: appellaretur
Putetur: putaretur
Refrenet: refrenaret
Spernat: sperneret
Teneat: teneret
Coerceat: coerceret
Incipiat: inciperet
Pareat: Pareret
Coleat: Coleret

3. individua la finale e riscrivila facendola dipendere da un verbo reggente al passato
noscit ut eis pareat et colat
novit  ut eis paruerit  et  coluerit