Versione del libro Lingua Viva 1

Le condizione per entrare nel regno dei cieli

Pagina 439, versione 3 del libro Lingua Viva 1.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Et ecce iuvenis illi dixit: "Magister bone quod bonum facere debeo ut habeam vitam aeternam?". Qui dixit ei: "Quid me…

Traduzione Italiana

Ed ecco un giovane disse lui: "Buon maestro, cosa devo fare di buono per avere la vita eterna?" Egli disse lui: "Perché mi interroghi sul bene? Uno è il bene, Dio. Se vuoi la vita eterna, osserva i comandamenti". Quello dice: "Quali?" Gesù allora disse: "non commetterai omicidio, non commetterai adulterio, non farai furto, non dirai falsa testimonianza, onora tuo padre e tua madre, e ama il prossimo tuo come te stesso". Dice a lui il giovane: "Tutte queste cose ho custodito fin dalla mia giovinezza, cosa mi manca ancora?" Risponde a lui Gesù: "Se desideri essere perfetto, vai, vendi ciò che hai e dallo ai poveri, così da avere un tesoro in cielo; e vieni, seguimi". Ma il giovane dopo aver ascoltato le parole, si allontanò triste, poiché abbondava di possedimenti preziosi. Allora Gesù disse ai suoi discepoli: "E così dico a voi che difficilmente un ricco entrerà nel regno dei cieli. E ancora vi dico: è più facile che un cammello passi per la cruna di un ago, che un ricco entri nel regno dei cieli".

 

Analisi

quod bonum facere debeo, ut habeam vitam aeternam? : interrogativa diretta + finale

Quid me interrogas de bono? : interrogativa diretta

Si cupis vitam aeternam, serva mandata". periodo ipotetico I tipo

"Quae?" : interrogativa diretta

quid adhuc mihi deest? : interrogatova diretta

Si cupis perfectus esse, vade, vende quae habes et da pauperibus : periodo ipotetico I tipo

ita ut habeas thesaurum in caelo: consecutiva

Cum audivisset autem adulescens verbum: cum narrativo con valore temporale

quia pretiosis possessionibus abundabat: causale

divitem difficile intraturum esse in regnum caelorum: infinitiva oggettiva

facilius est camelum per foramen acus transgredi, quam divitem intrare in regnum caelorum: comparativa