Versione del libro Lingua Viva 1

Schiavi fedeli ed eroici

Pagina 411, versione 47, del libro Lingua viva 1.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

C. Gracchus ne in potestatem perveniret inimicorum qui eum sequebantur timore expers Philocrati servo suo cervices praebuit ut inciderentur. Quas…

Traduzione Italiana

C. Gracco, per non finire nelle mani dei nemici, che lo inseguivano, privo di timore offrì la testa al suo schiavo Filocrate, affinché fosse recisa. Avendo quello con un rapido colpo reciso quella, rivolse la spada, che grondava del sangue del padrone, verso il suo petto. Altri pensano che questo si chiamasse Euporo: io non parlerò del nome di quello, testimonio soltanto, pieno di ammirazione, la forza della fedeltà di un servo. Mentre Plozio Planco, che era stato proscritto dai triumviri, si nascondeva nel territorio di Salerno, rivelò il luogo nascosto del suo rifugio per lo stile di vita piuttosto rammollito e per il profumo degli unguenti: infatti da questi segnali fu indotta la sagace attenzione di coloro che perseguitavano i miseri, e fu fiutato quel luogo nascosto della fuga. Da quelli furono presi gli schiavi di Planco, il quale ancora si nascondeva, e molto e a lungo furono torturati, ma essi non si lamentavano e dicevano di non sapere dove fosse il padrone. Planco non sopportò alla fine che servi tanto fedeli e di così buona condotta fossero ancora torturati e, affinché non fossero massacrati, avanzò nel mezzo e offrì la gola alle spade dei soldati. Quella gara di benevolenza mostrò la dignità del padrone, che testò una costante fedeltà dei servi, e la fedeltà degli schiavi, che furono liberati dalla crudeltà della tortura da una tanto giusta misericordia dl padrone.

 

Analisi

ne in potestatem perveniret inimicorum: finale negativa

qui eum sequebantur: relativa propria

ut inciderentur: finale

Quas cum ille celeri ictu abscidisset: cum narrativo con valore temporale

qui cruore domini manabat: relativa

Euporum alii hunc vocitatum esse: infinitiva oggettiva 

Cum C. Plotius Plancus in regione Salernitana lateret: cum narrativo con valore temporale

qui a triumviris proscriptus erat: relativa propria

qui persequebantur miseros: relativa propria

qui tum etiam latebat: relativa propria

se scire: infinitiva oggettiva

ubi dominus esset: locativa

ne illi trucidarentur: finale negativa

qui tam constantem servorum fidem expertus est: relativa propria

qui tam iusta domini misericordia quaestionis saevitia liberati sunt: relativa propria