Versione del libro Lingua Viva 2

I libri non sono arredi per salotti

Pagina 199, versione 23 del libro Lingua Viva 2.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Studiorum quoque impensa quae nobilissima est rationem habet si moderata est. Quo (A quale scopo) emuntur innumerabiles libri et bibliothecae…

Traduzione Italiana

La spesa per gli studi, che è nobilissima, è ragionevole se è misurata. A quale scopo si comprano innumerevoli libri e si costruiscono biblioteche di cui il padrone a malapena, nell'intera (sua) vita, legge i frontespizi (dei volumi)? Un eccesso di libri appesantisce, non istruisce, chi impara, ed è molto meglio dedicarti a pochi autori piuttosto che smarrirti fra molti. Accadde che ad Alessandria bruciarono quarantamila libri. Altri esaltino pure quella bellissima testimonianza di munificenza regale, come (fa) anche Livio, il quale dice che quell'opera fu un capolavoro d'eleganza. Quello non fu buon gusto o premura, ma sfarzo culturale, anzi nemmeno culturale, perché avevano realizzato (quell'opera) non per lo studio, ma per ostentazione, così come per molti, digiuni anche delle nozioni più elementari, i libri non sono strumenti di studio, ma ornamenti di sale da pranzo. Ci si procurino, dunque, tanti libri quanti sono sufficienti, non per sfoggio.

 

Analisi

quae nobilissima est: proposizione relativa.

si moderata est: proposizione ipotetica.

Quo emuntur... aedificantur: proposizione interrogativa diretta.

quarum... legit: proposizione relativa.

te... tradere: proposizione completiva.

quam errare: proposizione comparativa.

ut... arderent: proposizione completiva.

qui... ait: proposizione relativa.

egregium id opus... fuisse: proposizione infinitiva con valore oggettivo.

quoniam... comparaverant: proposizione causale.