Versione del libro Lingua Viva 2

Intervento chirurgico per Alessandro

Pagina 149, versione 9 del libro Lingua Viva 2.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Ceterum medici verebantur ne effluvium sanguinis efficerent secando quippe cum ingens telum in viscera penetravisset. Critobulus inter medicos artis eximiae…

Traduzione Italiana

Ma i medici temevano, incidendo, di provocare una forte perdita (effluvium) di sangue, perché il grosso dardo era penetrato fino agli organi interni (in viscera). Critobulo, medico che eccelleva nella sua arte (lett. d'arte eccellente fra i medici), ma che in una situazione così pericolosa era terrorizzato, temeva che un esito infelice dell'intervento gli fosse ascritto a colpa. Il re aveva notato che piangeva e che era impaurito e quasi livido dall'angoscia: «Che cosa aspetti? - disse - Perché non mi liberi il più presto possibile almeno da questo dolore, visto che devo morire? O pensi di essere incolpato (tu), quando la ferita mortale l'ho ricevuta io?». Allora finalmente, o che la paura gli fosse passata o che l'avesse dissimulata, Critobulo esortava il re a farsi tenere (lett. a consentire di essere tenuto) fermo mentre estraeva la punta (della freccia). Il re, dopo aver assicurato che non v'era affatto bisogno che loro lo tenessero fermo, offrì il (suo) corpo immobile (sine motu). Quando dunque la ferita fu alquanto allargata e la punta estratta, cominciò a sgorgare un gran fiotto di sangue e il re perse i sensi (lett. fu abbandonato dallo spirito).

 

Analisi

a. Rintraccia le proposizioni completive: di ciascuna verifica se esprima una circostanza voluta (volitiva con ut/ne) oppure se sia retta da verba timendi.

ne... efficerent proposizione completiva dipendente da verebantur.

ne... tribueretur: proposizione completiva in dipendenza da metuebat.

ne reus sis: proposizione completiva in dipendenza da times.

ut... praeberet: proposizione completiva volitiva.

b. Rintraccia gli ablativi assoluti: di ciascuno verifica il valore sintattico prevalente (causale, temporale ecc.), considerando, caso per caso, se sia corretta anche un'ipotesi diversa.

vel finito vel dissimulato metu: ablativi assoluti con valore tra il causale e il temporale.

patefacto vulnere: ablativo assoluto con valore temporale.

spiculo evulso: ablativo assoluto con valore temporale.