Versione del libro Lingua Viva 2

La repressione dei Baccanali

Pagina 42, versione 11 del libro Lingia Viva 2.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Bacchanalia si quidem primo paucis tradita sunt deinde vulgata sunt per viros mulieresque. Additae voluptates religioni vini et epularum quo…

Traduzione Italiana

I Baccanali, se dapprima furono aperti (lett. trasmessi) a pochi, successivamente si diffusero fra uomini e donne. Al rito si aggiunsero le delizie del vino e dei banchetti, perché le menti di più persone fossero adescate. Dopo che il vino aveva eccitato gli animi, e la (complicità della) notte e la promiscuità tra uomini e donne (lett. gli uomini uniti alle donne) avevano cancellato ogni limite posto dal (lett. del) pudore, iniziarono per prima cosa a essere commesse depravazioni di ogni genere, perché tutti trovavano immediata soddisfazione alla propria dissolutezza. Il Senato deliberò allora che si rendessero dei ringraziamenti al console, il quale aveva condotto quell’indagine con particolare oculatezza e senza (fomentare) alcun disordine. Quindi affida ai consoli, con procedura straordinaria, la questione dei Baccanali e dei riti notturni; ordina che i sacerdoti di quei riti, sia uomini che donne, siano ricercati non solo a Roma, ma in tutti i fori e i luoghi di ritrovo, perché ricadano sotto l’autorità dei consoli; inoltre fece diramare editti nella città di Roma e in tutta Italia affinché nessuno che fosse stato iniziato ai Baccanali si riunisse con altre persone per motivi di culto né celebrasse simili riti. Anzitutto si discute la posizione di coloro che si sono riuniti o hanno congiurato per commettere stupro o (altra) infamia. Se qualcuno, denunziato, fosse fuggito, i consoli avrebbero stabilito una data di comparizione: se per quella data la persona citata in giudizio non avesse risposto, sarebbe stata condannata in contumacia. Questo stabilì il Senato.

 

Analisi

quo... illicerentur: proposizione finale espressa con quo e il congiuntivo.

Postquam... incendisset et... extinxissent: proposizioni temporali.

quia... haberent: proposizione causale.

ut... agerentur: proposizione completiva.

qui... investigaverat: proposizione relativa.

ut... conquirantur: proposizione completiva.

ut... sint: proposizione finale.

ne quis... conveniret neu... faceret: proposizioni finali negative.

qui... erat: proposizione relatva.

qui conventus habuerunt vel coniuraverunt: proposizioni relative. 

ut... efficerent: proposizione finale.

Si... finivissent: periodo ipotetico di 3° tipo.

nisi... damnatus esset: periodo ipotetico di 3° tipo.