Versione del libro Lingua Viva 2

Le letture pubbliche

Pagina 200, versione 25 del libro Lingua Viva 2.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

C. Plinius Sosio Senecioni suo s. Magnum proventum poëtarum annus hic attulit: toto mense Aprili nullus fere dies fuit quo…

Traduzione Italiana

Gaio Plinio invia i suoi saluti al caro Sosio Senecione. Quest'anno (ci) ha portato una gran messe di poeti: per tutto il mese di aprile non c'è stato quasi giorno in cui qualcuno non tenesse una pubblica lettura (recitaret). Mi piace che il culto delle lettere (studia) sia in pieno vigore, che gli ingegni umani spuntino e si mettano in mostra, ma ci si raccoglie pigramente ad ascoltar(li). I più stanno a sedere in una sala di ritrovo (vestibulo), sprecano in chiacchiere il tempo in cui dovrebbero ascoltare il discorso (audiendi: di sentire), e di tanto in tanto si fanno annunziare (lett. chiedono sia loro annunziato) se il lettore è già entrato, se ha (già) attaccato l'esordio, se ha (già) letto (evolverit: svolto) il suo scritto per gran parte; allora, finalmente, entrano in sala, e anche allora adagio e di malavoglia; né tuttavia restano, ma se ne vanno prima della fine, alcuni alla chetichella e furtivamente, altri in piena tranquillità e libertà. Eppure, per Ercole, i nostri antenati narravano che l'imperatore Claudio, mentre passeggiava nel palazzo, avendo udito delle grida di applauso (clamorem), ne avesse chiesto il motivo, e che, quando gli fu detto che Noniano teneva una lettura, si fosse presentato improvviso e inatteso dal dicitore. Adesso accade che i più, pure invitati a una pubblica lettura con largo anticipo, non si presentino; ma se sono richiamati con insistenza (commonefiunt) e vengono, si lamentano di aver perso la giornata. Appunto perciò si devono lodare e stimare tanto di più quelli che questa pigrizia o alterigia degli uditori non distoglie dallo scrivere e dal leggere in pubblico (le proprie opere). Quanto a me non sono mancato quasi a nessuna lettura pubblica.

 

Analisi

quo non recitaret aliquis: proposizione relativa.

quod vigent studia, proferunt se ingenia hominum et ostentant: proposizioni completive di tipo dichiarativo.

ad audiendum: proposizione finale espressa con ad+gerundio.

sibi nuntiari: proposizione infinitiva con valore oggettivo.

an... intraverit, an coeperit praefationem, an... evolverit librum: proposizioni interrogative indirette.

cum... spatiaretur audivissetque clamorem: proposizioni narrative con valore temporale. 

Claudium... causam requisisse: proposizione infinitiva con valore oggettivo.

cumque ei dictum esset: proposizione narrativa con valore temporale.

recitare Nonianum: proposizione infinitiva con valore oggettivo.

subitum... venisse: proposizione infinitiva con valore oggettivo (correlata a Claudium... causam requisisse e dipendente, come quella, dal verbo aiebant).

ut plerique... non adsint: proposizione completiva.

multo ante... invitati: proposizione parentetica con participio con valore concessivo.

si autem commonefiunt et adsunt, queruntur: periodo ipotetico di I tipo. 

se diem perdidisse: proposizione completiva.

laudandi probandique sunt, ii: costrutti della perifrastica passiva.

quos... non retardat: proposizione relativa.