Versione del libro Lingua Viva 2

Mogli ferocemente punite

Pagina 247, versione 24 del libro Lingua Viva 2.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Magno scelere horum severitas ad exigendam vindictam concitata est ob autem minorem causam Egnatium Mecenium non puduit uxorem quod vinum…

Traduzione Italiana

La severità di costoro fu spinta a esigere vendetta da un grave crimine, (mentre) per un motivo meno grave Egnazio Mecenio non si peritò di prendere a frustate e uccidere la moglie perché aveva bevuto del vino, e quest'azione non solo non suscitò accuse, ma nemmeno gli procurò biasimo (lett. quest'azione non solo fu priva di un accusatore, ma anche di un censuratore), perché tutti ritenevano che ella avesse pagato il fio per la violazione della sobrietà (lett. della sobrietà violata) nella maniera più esemplare. Né davvero ci sfugge che qualunque donna ricerchi smoderatamente il consumo di vino chiude la porta a tutte le virtù e la apre a ogni vizio. A costoro va aggiunto Publio Sempronio Sofo, che inflisse alla moglie l'infamia del ripudio perché quella osò assistere ai giochi all'insaputa del marito. Insomma, finché gli uomini, un tempo, non avevano ritegno a punire le donne in tal modo, il loro animo era lontano dalle colpe.

 

Analisi

quod... bibisset: proposizioine causale.

quod... existimabant: proposizione causale.

illam... pependisse: proposizione infinitiva con valore oggettivo.

quamcumque... claudere et... aperire: proposizione completiva.

qui... adfecit: proposizione relativa.

quoniam... ausa erat spectare: proposizione causale.

cum... non puderet: proposizione narrativa con valore temporale.