Versione del libro Lingua Viva 2

Nerone calca le scene

Pagina 316, versione 26 del libro Lingua Viva 2.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Quid de Neronis spectaculis dicam? Maxime autem popularitate efferebatur omnium aemulus qui quoquo modo animum vulgi moverent. Exiit opinio post…

Traduzione Italiana

Che cosa potrei dire delle esibizioni di Nerone? Teneva soprattutto alla popolarità, geloso di tutti quelli che in qualche modo incontrassero il favore del popolo. Corse voce che, dopo i successi (lett. le palme) teatrali, nel lustro successivo sarebbe disceso (nell’arena) tra gli atleti nei giochi olimpici (lett. a Olimpia); infatti si esercitava regolarmente nella lotta e non aveva assistito altrimenti a concorsi ginnici in tutta la Grecia se non come fanno gli arbitri (lett. secondo l’usanza degli arbitri), standosene seduto per terra nello stadio e, se alcune coppie si fossero allontanate troppo, rinviando(le) con le sue stesse mani nel mezzo (dell’arena). Magari fosse stato un ottimo imperatore piuttosto che un ottimo auriga! Allora veramente si sarebbe (lett. avresti) potuto credere, giacché Nerone era ritenuto eguagliare Apollo nel canto e il Sole nella corsa (lett. nel correre) con i carri, che volesse imitare anche le imprese di Ercole: dicono che egli, nudo, nell’arena dell’anfiteatro, in presenza del popolo, avrebbe dovuto uccidere (lett. avrebbe ucciso) con una clava o con la stretta (nexibus: forze) delle braccia un leone già fatto preparare (preparatum: preparato).

 

Analisi

Quid... dicam?: proposizione interrogativa diretta.

qui... moverent: proposizione relativa.

descensurum eum esse: proposizione infinitiva con valore oggettivo.

si... recessissent: proposizione condizionale.

quia... existimaretur: proposizione causale.

eum velle imitari: proposizione infinitiva con valore oggettivo.

spectante populo: ablativo assoluto con valore temporale.

quem... elideret: proposizione relativa.