Versione del libro Lingua Viva 2

Soldati e comandanti presso i Germani

Pagina 274, versione 24 del libro Lingua Viva 2.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Cum ventum est in aciem Germanorum magni interest principis virtute non vinci: comitatus suum enim putat virtutem principis adaequare et…

Traduzione Italiana

Quando si è giunti a battaglia, a un comandante dei Germani preme molto non essere superato in valore: infatti il suo seguito ritiene di eguagliare il valore del comandante e stima moltissimo il valore marziale. Presso di loro, inoltre, è infame e vergognoso per tutta la vita che qualcuno ritorni (lett. sia tornato) dal campo di battaglia sopravvivendo (superstes) al proprio comandante. Difenderlo, proteggerlo, ascrivere a sua gloria anche i propri atti di valore è l’impegno più sacro. I comandanti combattono per la vittoria, i gregari per il comandante. Se la tribù in cui sono nati intorpidisce in una lunga pace e nell’ozio, molti giovani nobili si recano per proprio conto presso quelle popolazioni che in quel momento (tum) conducono una guerra, perché ai Germani è sgradita l’inerzia ed è (tipico) di loro acquistare fama in mezzo ai rischi: infatti non si potrebbe mantenere un grande seguito se non con la violenza e la guerra; dalla generosità del capo i gregari esigono quel cavallo da guerra, quell’asta vittoriosa e insanguinata, perché lauti banchetti valgono come paga. Guerre e saccheggi forniscono mezzi alla munificenza (lett. Il materiale della generosità si trova attraverso guerre e saccheggi). Non arano la terra né attendono le messi, ma preme a tutti loro provocare il nemico e guadagnarsi ferite e ritengono che questa sia la loro dimensione ideale (lett. ciò sia proprio di loro). Anzi, sembra loro segno di pigrizia e viltà (lett. una cosa pigra e vile: pigrum e iners sono neutri) acquistare col sudore ciò che si possa ottenere col sangue.

 

Analisi

Cum ventum est: proposizione temporale.

Germanorum magni interest principis virtute non vinci: verbo interest costruito con il genitivo della persona a cui interessa e l'infinito per esprimere la cosa che interessa.

superstitem... recessisse: proposizione infinitiva con valore soggettivo.

in qua orti sunt: proposizione relativa.

Si... torpeat, plerique nobilium adulescentium petunt: periodo ipotetico di II tipo.

quae... gerunt: proposizione relativa.

quia... est et... est: proposizioni causali.

quoniam... cedunt: proposizione causale.

eorum omnium refert lacessere hostem et vulnera mereri: verbo refert costruito con il genitivo della persona cui interessa e le infinitive per la cosa che interessa.

quod possit sanguine parari: proposizione relativa.