Versione del libro Lingua Viva 2

Un corvo spiritoso

Pagina 298, versione 1 del libro Lingua Viva 2.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Cum post Actiacam pugnam Augustus Romae amplissimum ageret triumphum ei occurrit quidam corvum manu tenens quem docuerat hanc salutationem adulationis…

Traduzione Italiana

Mentre Augusto, dopo la battaglia di Azio, celebrava a Roma uno splendido trionfo, gli si fece incontro un tale con (lett. tenendo) in mano un corvo a cui aveva insegnato questo saluto pieno di adulazione: «Salve, Cesare, vincitore, imperatore». Meravigliato, Cesare Ottaviano, cui premeva moltissimo accattivarsi il favore (animos) dei cittadini, comprò quell’uccello deferente per ventimila sesterzi. Dopo aver proceduto poco oltre lungo la via, fu salutato allo stesso modo da un pappagallo, che ordinò fosse acquistato allo stesso prezzo (tantidem). L’attestazione (exemplum) di tanta generosità indusse un povero calzolaio a istruire un corvo a rivolgere lo stesso (lett. allo stesso) saluto. Ma poiché l’uccello non rispondeva, il padrone, esausto per la fatica e l’impegno, soleva ripetere spesso: «Fatica e denaro sprecati (periit: sono andati perduti [il sing. è giustificato dall’immediato accostamento a impensa, ma il verbo si riferisce anche a opera])». Un giorno, finalmente, il corvo iniziò a dire il saluto insegnatogli e il calzolaio attese Augusto per la strada, pieno di buona speranza. Ma, udite le parole del corvo, l’imperatore, noncurante di tale saluto, rispose: «Ne ho abbastanza a casa di tali salutatori». Allora il corvo, ricordando le parole con cui il padrone era solito lamentarsi, aggiunse con voce acuta: «Fatica e denaro sprecati». Ammirato da tanta arguzia, Augusto rise e ordinò che quell’uccello fosse acquistato a un prezzo cui non aveva acquistato nessun altro (uccello) fino a quel momento (adhuc).

 

Analisi

a. Individua la costruzione di interest: è personale o impersonale?

cuius... intererat animos civium sibi conciliare: è impersonale.

b. Individua i complementi di prezzo e spiega l'uso del genitivo o dell'ablativo.

 viginti milibus: è in ablativo perché il prezzo è determinato.

tantidem/tanti: sono in genitivo perché il valore è indeterminato.

c. Individua i genitivi partitivi.

 nummum; salutatorum talium.