Versione del libro Lingua Viva 2

Uno scherzo fra amici

Pagina 196, versione 22 del libro Lingua Viva 2.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Cum Nasica ad poëtam Ennium venisset atque ostium eius pulsare coepisset quaerens magna voce Ennium ei ancilla dixit poëtam domi…

Traduzione Italiana

Poiché Nasica s'era recato dal poeta Ennio e aveva iniziato a bussare alla sua porta chiedendo a gran voce di Ennio, la serva gli rispose che il poeta non era in casa, ma Nasica comprese che quella aveva detto ciò su ordine del padrone e che egli era dentro. Pochi giorni dopo, Ennio si reca da Nasica e prende a bussare alla porta chiedendo di lui; allora Nasica grida, dall'interno dell'abitazione, di non essere in casa. Al che Ennio disse: «Come? Credi che non riconosca (lett. Non riconosco) la tua voce?». Allora Nasica, che ricordava di essere stato allontanato da lui, ribatté: «Sei uno sfacciato. Io, quando sono venuto a cercarti (quaererem), ho dato credito alla tua serva che non fossi in casa, e tu non credi a me in persona?».

 

Analisi

Cum... venisset atque... coepisset: proposizioni narrative con valore causale.

poëtam domi non esse: proposizione infinitiva con valore oggettivo.

illam... dixisse atque illum... esse: proposizioni infinitive con valore oggettivo.

se domi non esse: proposizione infinitiva con valore oggettivo.

Quid?... Ego non memini vocem tuam?: proposizioni interrogative dirette.

qui meminerat: proposizione relativa.

se... pulsum esse: proposizione infinitiva con valore oggettivo.

cum te quaererem: proposizione narrativa con valore temporale.

te domi non esse: proposizione infinitiva con valore oggettivo.

tu... non credis ipsi?: proposizione interrogativa diretta.