Versione del libro Maiorum Lingua A

Attività colonizzatrice dei Greci

Pagina 258, versione 32 del libro Maiorum Lingua A.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Athenienses colonos in insulam Euboeam miserunt et Chalcidem et Eretriam occupaverunt. Lacedaemonii in Asia Magnesiam constituerunt. Chalcidenses Cumas in Italia…

Traduzione Italiana

Gli Ateniesi inviarono coloni all'isola di Eubea e occuparono la Calcide e l'Eretria. I Lacedemoni fondarono in Asia Magnesia. I Calcidesi fondarono Cuma in Italia; dopo un lungo intervallo di tempo, una parte dei cittadini di Cuma fondò Napoli. Sia la città di Cuma che Napoli furono famose per la nobiltà dell'origine e la bellezza dei luoghi e conservarono sempre il legame con i Romani. I Napoletani conservarono più a lungo i costumi patrii, i Cumani furono sottomessi dai Sanniti, popolazione confinante selvaggia e bellicosa, e mutarono un po' l'antica consuetudine di vita. Una moltitudine di gioventù greca, a causa dell'abbondanza di uomini e della carenza di mezzi, cercò nuove sedi e si sparse nell'Asia. Infatti gli Ioni lasciarono l'Attica e occuparono gran parte della regione marittima, che fu chiamata Ionia, e fondarono le città di Efeso, Mileto, Colofone, Clazomene, Focea; occuparono anche molte isole nel mare Egeo, Samo, Chio, Andro, Teno, Paro, Delo. Anche gli Eoli dopo lunghe peregrinazioni giunsero in Asia e fondarono città, Smirne e Cime, che sono sulla costa marittima, e Mitilene e altre città, che sono sull'isola di Lesbo.

 

Analisi

quae Ionia appellata est: proposizione relativa

quae in ora maritima sunt: proposizione relativa

quae in insula Lesbo sunt: proposizione relativa