Versione del libro Maiorum Lingua A

Duces et reges Lacedaemoniorum

Pagina 348, versione 52 del libro Maiorum Lingua A.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Eurysthenes et Procles gemini genus ab Heraclidis deducentes primi Spartae regnaverunt. Praeclarus legum lator Lycurgus fuit: eius legibus oboedientes Lacedaemonii…

Traduzione Italiana

I gemelli Euristene e Procle, discendenti dalla stirpe degli Eraclidi, regnarono per primi a Sparta. Licurgo fu un famosissimo legislatore: obbedendo alle sue leggi, i Lacedemoni furono a lungo sovrani della Grecia. Nella guerra di Messenia, Tirteo, secondo l'oracolo di Apollo mandato come comandante degli Ateniesi per scherno, con i suoi componimenti rafforzò gli animi dei soldati e li incitò alla vittoria. Nella guerra persiana, il notevole valore di Leonida rifulse: egli infatti, con una piccola schiera di Lacedemoni, alle Termopili, con la sua morte e quella dei suoi, frenò l'assalto dell'esercito dei Persiani. Pausania, in una battaglia di fanteria, debellò le truppe dei Persiani e liberò la Grecia dal loro dominio, mentre tutte le città lo acclamavano. Ma presto fu accusato di tradimento; richiamato in patria, fuggì nel tempio di Minerva e là soffrì per la fame. Lisandro, sconfitta la flotta attica presso Egospotami, portò a termine la guerra del Peloponneso e impose trenta tiranni agli Ateniesi vinti. Agesilao, che combatté con successo tanto in una terra ostile quanto nella propria, mentre devastava l'Asia ed era ormai sul punto di assaltare il re dei Persiani, richiamato in Grecia, vinse gli Ateniesi e i Corinzi e i loro alleati presso Coronea; poi, colpito da grande dolore per i molti Greci persi in quella battaglia, pianse a lungo né volle distruggere Corinto, sebbene potesse.

 

Analisi

1. Individua nel testo i participi, riconoscine il tempo e il verbo da cui derivano e
precisane la funzione sintattica.

deducentes: presente da deduco, deducis, deduxi, deductum, deducere, 3°, con funzione nominale.

oboedientes: presente da oboedio, is, oboedii, oboeditum, oboedire, 4°, con funzione verbale.

missus: perfetto da mitto, is, misi, missum, mittere, 3°, con funzione verbale.

plaudentibus: presente da plaudo, is, plausi, plausum, plaudere, 3°, con funzione verbale.

revocatus: perfetto da revoco, as, avi, atum, are, 1°, con valore verbale.

oppressa: perfetto da opprimo, is, oppressi, oppressum, opprimere, 3°, con valore verbale.

2. Individua gli ablativi assoluti specificandone il valore temporale o causale.

omnibus civitatibus plaudentibus: valore temporale.

classe... oppressa: valore temporale.

3. Individua la voce della coniugazione perifrastica attiva e analizzala.

petiturus est: participio futuro di peto, is, petii, petitum, petere, 3° + est.

4. Individua le forme del pronome is, ea, id e analizzale (genere, numero e caso).

eius: maschile singolare, genitivo.

is: maschile singolare, nominativo.

eorum  maschile plurale, genitivo.

ea: femminile singolare, ablativo.

5. Di che tipo è la proposizione subordinata dum Asiam vastat?

Proposizione temporale introdotta da dum e contemporanea all'azione della reggente (ecco perché il dum regge un tempo principale).