Versione del libro Maiorum Lingua A

Ercole al bivio

Pagina 227, versione 26 del libro Maiorum Lingua A.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Duae pulchrae mulieres in bivio Herculi adulescenti obviam eunt. Altera pulchris ornamentis onusta blanda voce dicit: «Ego Voluptas appellor et…

Traduzione Italiana

Due belle donne vanno incontro al giovane Ercole a un bivio. Una, carica di begli ornamenti, con voce dolce dice: «Io sono chiamata Voluttà e agli uomini offro un cammino agevole. Se andrai per la mia strada, riempirai il tuo animo di grandi gioie e divertimenti». L'altra donna, vestita di una brutta veste, dice a Ercole: «Io sono chiamata Virtù. Non voler ascoltare le lusinghe di Voluttà, ma scegli la mia via! Ti condurrò attraverso una strada lunga e aspra, salirai verso alti mondi, attraverserai rapidi fiumi, affronterai molti pericoli, ma alla fine giungerai alla gloria eterna. Infatti i piaceri sono caduchi, la lode della virtù, invece, vive in eterno e io ti prometto gloria eterna». Ercole crede a queste parole e senza indugio sceglie la via della Virtù.

 

Analisi

Si ibis... explebis: periodo ipotetico dell'oggettività