Versione del libro Maiorum Lingua A

Fondazione di Eraclea

Pagina 390, versione 63 del libro Maiorum Lingua A.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Heracleae urbis initia ut Iustinus tradit admirabilia fuerunt. Nam quia gravis pestilentia Boeotiae incolas vexabat nullumque inveniebatur remedium contione advocata…

Traduzione Italiana

Le origini della città di Eraclea, come tramanda Giustino, furono meravigliose. Infatti, poiché una grave pestilenza vessava i cittadini della Beozia e non si trovava alcun rimedio, convocata un'assemblea, i Beoti decisero che sarebbero stati inviati legati a Delfi per consultare l'oracolo sulla causa del morbo. A coloro che domandavano, l'oracolo non manifestò la causa della malattia, ma ordinò che lasciassero i loro territori, contaminati dal morbo, e portassero via con sé tutte le proprie cose, si trasferissero in una regione del Ponto e fondassero una colonia sacra a Eracle presso il Mar Nero. Conosciuto il responso dell'oracolo, i Beoti, preparate tutte le proprie cose, lasciarono le case e i campi con gli anziani, le mogli e i figli e dopo una lunga e pericolosa navigazione giunsero nel Ponto, dove fondarono la città di Eraclea, dal nome di Eracle. E poiché i coloni erano stati portati in quella regione dai presagi, in breve tempo la nuova città crebbe tanto da superare le altre città del Ponto.

 

Analisi

1. Individua e sottolinea nel testo la proposizione subordinata consecutiva e sottolinea
anche l'avverbio che la anticipa nella reggente.

brevi tempore nova urbs tantum crevit, ut ceteras Ponti urbes superaverit.

2. Indica la tipologia delle seguenti proposizioni introdotte dalla congiunzione ut:

- ut Delphos legati mitterentur (riga 3): proposizione completiva. 
- ut fines suos… relinquêrent (riga 4): proposizione completiva.

3. Che forma è consulturi (riga 3)? Quale subordinata esprime in forma implicita?

Participio futuro di consulto, as, avi, atum, are, 1°, che esprime in questo caso una proposizione finale.