Versione del libro Maiorum Lingua A

Rimpianto degli antichi costumi

Pagina 317, versione 46 del libro Maiorum Lingua A.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

"Antiquis temporibus maiores nostri parsimoniam atque probitatem colebant et beati vivebant quia immoderatas divitias non cupiebant nec dolebant quod pauca…

Traduzione Italiana

"Nei tempi antichi i nostri avi onoravano la parsimonia e la probità e vivevano beati, perché non desideravano smodate ricchezze né si dolevano del fatto che possedevano pochi beni e di poco prezzo. Le loro case erano piccole e umili, le donne non indossavano vesti preziose né erano ornate da monili e gemme. Nei templi degli dei, le statue non erano d'oro né di avorio, ma di legno. La parsimonia, infatti, è una grande virtù dell'animo, poiché non corrompe i costumi, ma rende gli uomini onesti e forti; il lusso è invece un grave vizio dell'animo, poiché è causa di disonestà e mollezza. Infatti, gli antichi Romani, poiché erano probi e forti, resero lo Stato saldo e grande, sconfissero ingenti eserciti di nemici, ridussero in loro potere molti fieri popoli. Ma ora, poiché tutta la città è corrotta dal lusso e dall'opulenza, ormai la lealtà è tradita, la giustizia spregiata, i patti non vengono mantenuti. Se i cittadini Romani non ritorneranno agli antichi costumi, lo Stato morirà e le barbare genti conquisteranno Roma".

 

Analisi

1. Analizza i verbi del testo precisandone modo, tempo, forma, persona e paradigma.

colebant: indicativo imperfetto attivo 3a pers. plur. da colo, is, colui, cultum, colere, 3°.

vivebant: indicativo imperfetto attivo 3a pers. plur. da vivo, is, vixi, victum, vivere, 3°.

cupiebant: indicativo imperfetto attivo 3a pers. plur. da cupio, cupis, cupii, cupitum, cupere, 3°.

dolebant: indicativo imperfetto attivo 3a pers. plur. da doleo, doles, dolui, dolere, 2°.

possidebant: indicativo imperfetto attivo 3a pers. plur. da possido, possidis, possidere, 3°

erant: indicativo imperfetto 3a pers. plur. da sum, es, fui, esse, verbo anomalo.

induebant: indicativo imperfetto attivo 3a pers. plur. da induo, induis, indui, indutum, induere, 3°.

exornabantur: indicativo imperfetto passivo 3a pers. plur. da exorno, as, avi, atum, are, 1°.

est: indicativo presente 3a pers. sing. da sum, es, fui, esse, verbo anomalo.

corrumpit: indicativo presente attivo 3a pers. sing. da corrumpo, is, corrupi, corruptum, corrumpere, 3°.

reddit: indicativo presente attivo 3a pers. sing. da reddo, is, reddidi, redditum, reddere, 3°.

reddiderunt: indicativo perfetto attivo 3a pers. plur. da reddo, is, reddidi, redditum, reddere, 3°.

profligaverunt: indicativo perfetto attivo 3a pers. plur. da profligo, as, avi, atum, are, 1°.

redigerunt: indicativo perfetto attivo 3a pers. plur, da redigo, is, redegi, redactum, redigere, 3°.

proditur: indicativo presente passivo 3a pers. sing. da prodo, is, prodidi, proditum, prodere, 3°.

contemnitur: indicativo presente passivo 3a pers. sing. da contemno, is, contempsi, contemptum, contemnere, 3°.

servantur: indicativo presente passivo 3a pers. plur. da servo, as, avi, atum, are, 1°.

redierint: indicativo futuro anteriore 3a pers. plur. da redeoeo, redeois, redii, reditum, redeoire, verbo anomalo.

peribit: indicativo futuro semplice attivo 3a pers. sing. da pereo, is, perii, perire, verbo anomalo.

capient: indicativo futuro semplice attivo 3a pers. plur. da capio, is, cepi, captum, capere, coniugazione mista. 

2. Individua nel testo le proposizioni subordinate causali e sottolinea le congiunzioni
che le introducono.

quia... non cupiebant nec dolebant: proposizioni causali introdotte da quia.

quod mores non corrumpit: proposizione causale introdotta da quod.

quia... causa est: proposizione causale introdotta da quia.

quod... erant: proposizione causale introdotta da quod.

quoniam... corrupta est: proposizione causale introdotta da quoniam.

3. Indica la funzione sintattica dei seguenti ablativi:

- antiquis temporibus (riga 1): complemento di tempo.
- monilibus gemmisque (riga 4): complemento di mezzo.
- ex auro… ex ebôre (riga 5): complemento di materia.
- luxu opulentiaque (riga 10): complementi di causa efficiente.

4. Qual è la funzione sintattica degli aggettivi validam magnamque (riga 8)?

Funzione predicativa.

5. Rediêrit (riga 11) che tempo è? Come si traduce in italiano? Perché?

E' un futuro anteriore, che si traduce in italiano con il futuro semplice; questo accade perché il latino rispetta rigorosamente la "legge dell'anteriorità" (un'azione che preceda, anche di poco, quella espressa dal futuro semplice si rende, in latino, con il futuro anteriore), mentre l'italiano no.