Versione del libro Maiorum Lingua A

Un'abile azione militare di Labieno, luogotenente di Cesare

Pagina 432, versione 74 del libro Maiorum Lingua A.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Treveri magnis peditatus equitatusque copiis coactis Labienum cum una legione quae in eorum finibus hiemabat petere parabant. Sed cum duas…

Traduzione Italiana

I Treviri, con grandi truppe di fanti e cavalieri, si preparavano ad assalire Labieno con una sola legione, che svernava nei loro territori. Ma quando vengono a sapere che erano in arrivo due legioni inviate da Cesare, si accampano e decidono di attendere rinforzi dai Germani. Labieno, saputo il piano dei nemici, sperando che per la loro temerità ci sarebbe stata possibilità di scontro, lascia un presidio di cinque coorti a copertura dell'assalto, si dirige contro il nemico con i rimanenti fanti e un gran numero di cavalieri e impianta e fortifica l'accampamento non lontano da loro. Tra Labieno e i nemici scorreva un fiume difficile da guadare, con le rive molto scoscese; egli non aveva intenzione di attraversarlo e non credeva che i nemici lo avrebbero attraversato. Infatti, essi aspettavano quotidianamente l'arrivo dei rinforzi germani. Labieno, convocati i soldati, dice che non avrebbe messo a rischio la sorte propria e dell'esercito e che il giorno dopo all'alba avrebbe tolto l'accampamento. Le sue parole vengono celermente riferite ai nemici. Labieno, di notte, convocati i tribuni dei soldati ed i centurioni, perché i nemici pensino che egli ed i suoi soldati siano agitati dal timore, con grandissimo strepito e tumulto ordina che venga tolto l'accampamento. In tale modo, rende la partenza simile alla fuga. Anche questo viene riferito per mezzo degli esploratori ai nemici prima dell'alba. Conosciute queste cose, i Treviri reputano che sia inutile attendere le truppe ausiliarie dei Germani e che sia facile battere le esigue truppe dei nemici in fuga.

 

Analisi

magnis... coactis: ablativo assoluto.

quae... hiemabat: proposizione relativa.

cum... cognoscunt: proposizione temporale.

duas legiones... venisse: proposizione infinitiva con valore oggettivo.

consilio cognito: ablativo assoluto.

fore dimicanndi facultate: proposizione infinitiva con valore oggettivo.

Id transire: proposizione infinitiva con valore oggettivo.

hostes transituros esse: proposizione infinitiva con valore oggettivo.

militibus convocatis: ablativo assoluto.

se... non devocaturum esse: proposizione infinitiva con valore oggettivo.

castra moturum esse: proposizione infinitiva con valore oggettivo.

tribunis militum centurionibusque convocatis: ablativo assoluto.

ut hostes putent: proposizione finale.

eum... concitari: proposizione infinitiva con valore oggettivo.

castra moveri: proposizione infinitiva con valore oggettivo.

His rebus cognitis: ablativo assoluto. 

inutile esse... exspectare et facile esse vincere: proposizioni infinitive con valore oggettivo.