Versione del libro Maiorum Lingua B

Anche un filosofo può essere spiritoso

Pagina 140, versione 131, dal libro Maiorum Lingua B.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Diogenes philosophus interrogatus num ludos Olympicos spectavisset respondit: "Spectavi sed paucos homines vidi. Athletae enim veri homines non videntur quia…

Traduzione Italiana

Il filosofo Diogene, interrogato se avesse visto i giochi Olimpici, rispose: "Li ho visti. Ma ho visto pochi uomini. Infatti i veri atleti non sembrano uomini, perché non usano la forza d'ingegno, ma soltanto quella del corpo! Chi fra di loro, infatti, fu degno di lode per un'opera d'ingegno?". Una volta qualcuno lo interrogò su quale fosse l'ora opportuna in cui pranzare. A questo Diogene rispose: "Se sei ricco, ogni volta che lo desideri; se sei povero, ogni volta che hai del cibo!". Lo stesso filosofo, quando giunse alla città di Mindo, che aveva delle magnifiche e grandissime porte, benché essa fosse molto piccola, vedendole esclamò: "Perché le porte sono aperte? Chiudetele, cittadini, perché la città non scappi!".

 

Analisi

quia... adhibent: proposizione causale

Quis... opera?: proposizione interrogativa diretta

qua... opportunum esset: proposizione interrogativa indiretta

Si... cupis... si... habes: periodi ipotetici della realtà

cum... pervenisset: costrutto del cum+congiuntivo con valore temporale

quae... habebat: proposizione relativa

etiamsi... esset: proposizione concessiva

Cur... sunt?: proposizione interrogativa diretta

ne... evadat: proposizione finale negativa