Versione del libro Maiorum Lingua B

Antonio e Ottaviano

Traduzione della versione di latino dal libro "Maiorum Lingua B"

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Anno fere septingentesimo ac nono ab U.c. interfecto Caesare bella civilia Romae reparata sunt: Caesaris percussoribus enim Senatus favebat sed…

Traduzione Italiana

All'incirca nel settecentonovesimo anno dalla fondazione di Roma, assassinato Cesare a Roma furono preparate nuovamente le guerre civili: infatti il senato appoggiava gli assassini di Cesare, ma il console Antonio che era del partito di Cesare per vendicare la morte di quello, prese le armi contro i suoi uccisori, e così suscitò una nuova guerra civile a Roma. Per questo, avendo turbato lo Stato, M. Antonio fu giudicato dal senato nemico della patria. Allora egli fuggì da Roma e, arruolato un proprio esercito si rifugiò in Egitto. Affinché catturassero Antonio, furono mandati due consoli, L. Pansa e A. Irzio e Ottaviano un ragazzo di diciotto anni, nipote ed erede di Cesare che successivamente fu chiamato Augusto e fu nominato primo imperatore dai Romani. Questi tre comandanti si scontrarono con Antonio e lo sconfissero. Tuttavia, poiché entrambi i consoli vincenti morirono in battaglia avvenne che i tre eserciti obbedissero al solo Cesare Ottaviano.