Versione del libro Maiorum Lingua B

Astuto stratagemma di Scipione

Pagina 245, versione 162 del libro Maiorum Lingua B.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Scipio ex Hispania Romam rediit et ante legitimam aetatem consul factus est. Cum ei decreta esset provincia Sicilia ille Syracusas…

Traduzione Italiana

Scipione tornò a Roma dalla Spagna e fu nominato console prima dell'età legale. Essendogli stata assegnata come provincia la Sicilia, si recò a Siracusa, dove dal senato gli fu ordinato di spostarsi da lì in Africa per condurre a termine la guerra contro i Cartaginesi. Allora Scipione, volendo accrescere il numero dei cavalieri con trecento dei suoi fortissimi fanti e non potendo subito munirli di armi e cavalli, conseguì ciò con un astuto stratagemma. Scelse trecento giovani, i più nobili e facoltosi di tutta la Sicilia, come volesse condurli con sé a espugnare Cartagine, e ordinò loro di preparare celermente armi e cavalli per la guerra. I giovani obbedirono all'ordine del console, ma temevano moltissimo che la guerra in Africa fosse troppo lunga e aspra. Allora Scipione promise che avrebbe risparmiato loro questa spedizione se avessero dato le armi e i cavalli ai fanti Romani. I giovani siciliani accettarono lieti la condizione; e così Scipione senza spesa pubblica equipaggiò i suoi soldati con armi e cavalli.

 

Analisi

Cum... esset: costrutto del cum+congiuntivo, con valore tra il causale e il temporale

ubi... imperatum est: proposizione locativa

ut... traiceret: proposizione completiva

ad... conficiendum: proposizione finale espressa con ad+l'accusativo del gerundivo

cum vellet augere... nec posset instruere: costrutti del cum+congiuntivo con valore causale

velut... ducere vellet: proposizione comparativa ipotetica

arma... parare: proposizione infinitiva con valore completivo

ne... esset: proposizione completiva in dipendenza dal verbo timebant

se remissurum esse: proposizione infinitiva con valore oggettivo

si... dedissent: proposizione condizionale