Versione del libro Maiorum Lingua B

Cicerone attacca Catilina in Senato

Pagina 86, Esercizio 114, del Libro Maiorum lingua B.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Quousque tandem Catilina abutere patientia nostra? Patere tua consilia non sentis? Patefactam (esse) coniurationem tuam non vides? Quae cum ita…

Traduzione Italiana

Fino a quando, Catilina, abuserai della nostra pazienza? Forse che non ti accorgi che i tuoi progetti sono svelati? Forse non vedi che la tua congiura è stata scoperta? Stando così le cose, Catilina, esci dalla città; libera lo Stato dalla paura, vai in esilio! Che c'è? Cos'altro aspetti? Dico che tu, la scorsa notte, ti sei recato a casa di Marco Leca, dove erano convenuti molti alleati dello stesso misfatto. Forse osi negarlo? Perché taci? Porterò le prove, se neghi. Vedo infatti che sono qui, nello stesso senato, coloro che furono con te quella notte. O dèi immortali, dove siamo? che Stato abbiamo? in quale città viviamo? Qui, padri coscritti, qui, nel numero dei senatori, in questa assai sacra e seria assemblea, ci sono coloro che pensano alla rovina di tutti noi, alla distruzione della città. Perciò, padri, vigilate; voi invece, Quiriti, implorate gli dei che difendano da Catilina e i suoi alleati questa città, che vollero fosse la più bella, fiorente e potente. Dunque preferite essere liberi o diventare servi di Catilina?

 

Analisi

Quousque tandem, Catilina, abutere patientia nostra? = interrogativa diretta

Patere tua consilia non sentis? = interrogativa diretta

Patefactam (esse) coniurationem tuam non vides? = interrogativa diretta/ infinitiva oggettiva

Quae cum ita sint, Catilina, = cum narrativo

exi ex urbe; = principale

libera rem publicam metu, = coordinata

in exilium abi! = coordinata

Quid est? Ecquid attendis? = interrogative dirette

Dico = principale

te priore nocte adiisse M. Laecae domum, = infinitiva oggettiva

ubi convenerant complures eiusdem sceleris socios = locativa

Num negare audes? Quid taces? = interrogative dirette

Argumenta afferam, si negas = periodo ipotetico della realtà

Video enim = principale

esse hic, in ipso senatu, quosdam = infinitiva oggettiva

qui tecum illa nocte fuerunt. = relativa propria

O di immortales, ubi sumus? quam rem publicam habemus? in qua urbe vivimus? = interrogative dirette

Hic, patres conscripti, hic, in senatorum numero, in hoc sanctissimo gravissimoque consilio, sunt = principale

qui de omnium nostrum interitu, qui de huius urbis exitio cogitent. = relative proprie

Quam ob rem, patres, vigilate; = principale

vos autem, Quirites, deos implorate =principale

ut hanc urbem a Catilina eiusque sociis defendant = finale

quam pulcherrimam, florentissimam potentissimaque esse voluerunt = relativa propria

Utrum, enim, liberi esse mavultis, an servi Catilinae fieri? = interrogativa diretta disgiuntiva