Versione del libro Maiorum Lingua B

De bibliothecis

Pagina 205, versione 148 del libro Maiorum Lingua B.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

a)Bibliotheca a Graeca lingua nomen accepit quod ibi reconduntur libri. Nam biblion «librorum» Latine redditur theke «repositio». Apud Graecos bibliothecam…

Traduzione Italiana

a) La biblioteca ha preso il nome dalla lingua greca, perché là vengono riposti i libri. Infatti "biblion" si traduce in latino «dei libri», "theke" «luogo di conservazione». Presso i Greci per primo Pisistrato, tiranno degli Ateniesi - come dicono - istituì una biblioteca, poi accresciuta dagli ateniesi, che Serse, data alle fiamme Atene, portò in Persia, e dopo un lungo periodo Seleuco la riportò nuovamente in Grecia. Da qui anche presso altre città si sviluppò il desiderio di comparare volumi di popoli diversi, e di tradurli in lingua greca per mezzo di interpreti. Da allora, Alessandro Magno o i suoi successori si dedicarono ad arricchire le biblioteche di tutti i libri. b) Massimamente Tolemeo soprannominato Filadelfo, sagacissimo conoscitore di tutta la letteratura, emulando Pisistrato nella passione per le biblioteche, non solo libri di popoli, ma anche libri sulle cose divine accolse nella sua biblioteca. Infatti ai suoi tempi ad Alessandria furono trovati settantamila libri. Questi, su richiesta del pontefice Eleazaro, curò anche le scritture del Vecchio Testamento, che ebbe nella biblioteca di Alessandria, traducendole in lingua greca dall'ebraico per mezzo di settanta interpreti. A Roma per primo Emilio Paolo, vinto il re dei Macedoni Perse, portò una copia dei libri; poi Lucullo dal bottino Pontico (portò una copia dei libri). Dopo di loro Cesare diede a Marco Varrone il compito di costruire una biblioteca la più grande possibile. Per primo invece a Roma Pollione curò la realizzazione di biblioteche greche e insieme anche latine, con l'aggiunta dei ritratti degli autori nell'atrio, che aveva costruito magnifico.

 

Analisi

quod... libri: proposizione causale

quam... evexit... rettulit: proposizioni relative

cum... aemularetur: costrutto del cum+congiuntivo, con valore causale

in Graecam linguam... transferendas: proposizione modale

quas... habuit: proposizione relativa

Perse... devicto: ablativo assoluto

additis... atrio: ablativo assoluto

quod... instruxerat: proposizione relativa