Versione del libro Maiorum Lingua B

Due aneddoti... a suon di cetra

Pagina 142, versione 132, dal libro Maiorum Lingua B.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Strathonicus Atheniensis cum quodam die quendam cantantem atque cithara psallentem audivisset exlamavit: "Huic Iuppiter alterum dedit alterum negavit!". Cum aliqui…

Traduzione Italiana

Stratonico l'Ateniese, poiché un giorno sentì qualcuno che cantava e suonava la cetra, esclamò: "A costui, Giove ha dato una cosa, ne ha negata un'altra!". Quando alcuni, che avevano udito queste parole, gli chiesero cosa Giove avesse dato a quel musico e cosa gli avesse negato, Stratonico rispose: "Il dio gli concesse di suonare male; e gli negò di cantare bene". Dionisio, tiranno dei Siracusani, aveva udito ad un convito un musico che suonava la cetra e, poiché egli era molto esperto, Dionisio gli aveva promesso un premio per il giorno seguente. L'indomani, dunque, il citarista si recò da Dionisio per chiedergli la ricompensa promessa. A lui Dionisio rispose: "Ieri tu mi hai dilettato con il canto della tua cetra, io ti ho dilettato con la speranza di un dono. Nulla dunque ti devo, oggi".

 

Analisi

cum... audivisset: costrutto del cum+congiuntivo, con valore tra il temporale e il causale

cantantem atque psellentem: participi con valore relativo

Cum aliqui... quaesivissent: costrutto del cum+congiuntivo con valore causale

qui... audiverant: proposizione relativa

quidnam... dedisset ac quid negavisset: proposizioni interrogative indirette

cum ille... esset: costrutto del cum+congiuntivo, con valore causale

petituturus: proposizione finale