Versione del libro Maiorum Lingua B

E' morto l'amico Marcello

Traduzione della versione di latino dal libro "Maiorum Lingua B"

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Eo die a Marcello digressus eram: ego in Beotiam ibam ille in Italiam navigaturus erat. Postero die circiter hora decima…

Traduzione Italiana

Mi ero separato quel giorno da Marcello: io andavo in Beozia, lui avrebbe navigato verso l'Italia. Il giorno dopo, intorno alla decima ora, P. Postumio venne da me e mi disse che M. Marcello, nostro collega e amico, dopo cena era stato colpito col pugnale da P. Magio Chilone e aveva ricevuto due ferite, una nello stomaco, l'altra al capo. Tuttavia il medico sperava che sarebbe sopravvissuto. Quando spuntò il giorno, mi recai da Marcello. Non lontano dal Pireo, mi venne incontro uno schiavo con una lettera, nella quale era scritto che poco prima dell'alba Marcello era morto. Io tuttavia mi diressi alla sua tenda; vi trovai due liberti e pochi servi. Fui costretto a riportarlo in città sulla stessa lettiga sulla quale proprio io ero stato trasportato, e là mi preoccupai che gli venisse fatto un funerale abbastanza solenne.