Versione del libro Maiorum Lingua B

Il mito della fondazione di Roma (II)

Traduzione della versione di latino dal libro "Maiorum Lingua B"

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Remum priorem sex vultures vidisse tradunt deinde duplicem numerum Romulum; tum eodem tempore et Remus et Romulus a comitibus suis…

Traduzione Italiana

Raccontano che Remo per primo avesse visto sei avvoltoi, poi Romolo il numero doppio; allora nello stesso tempo sia Remo che Romolo furono salutati come re dai loro compagni: quello per la precedenza dell'apparizione augurale, questo per il numero di uccelli. Così, essendo venuti alle mani, mossi dall'ira, nella mischia Remo cadde morto per un colpo. Più diffusa è la leggenda che Remo per scherno del fratello avesse oltrepassato le mura della nuova città e fosse stato ucciso dall'irato Romolo, che aggiunse queste parole: <>. Così Romolo solo prese il potere e la nuova città fu chiamata Roma dal nome del fondatore. essendo stati adempiuti dovutamente i sacri riti e chiamata la folla a riunione, diede leggi alle quali tutti promisero di obbedire.