Versione del libro Maiorum Lingua B

Il prezzo della libertà

Pagina 135, versione 129, dal libro Maiorum Lingua B.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Lupus macie confectus cani perpasto occurrit. Hunc ille dicit: "Quomodo ego qui te fortior sum fame pereo tu autem nites?".…

Traduzione Italiana

Un lupo, consumato dalla magrezza, si imbatte in un cane paffuto. Gli dice: "Coma mai io, che sono più forte di te, muoio di fame, e tu invece sei ben nutrito?". Il cane, indicandogli una casa vicina, risponde semplicemente: "Sorveglio quella casa e a causa di questo servizio il padrone mi getta ossa e carne dalla sua mensa. Anche a te il mio padrone darà queste cose, se gli presterai lo stesso servizio. Così vivrai sicuro in una casa e non condurrai più un'aspra vita nei boschi, sopportando nevi e piogge. Dunque vieni con me, ti condurrò alla mia casa!". Il lupo, felice, segue il cane, ma, mentre procedono, vede il collo del cane consumato da una catena. Allora interroga il cane: "Qual è la causa di queste ferite, amico?". Quello risponde: "Non è nulla! I servi durante il giorno mi legano perché sono troppo vivace". Allora il lupo esclama: "Non ti invidio più, cane! Non mi piacciono queste cose. Non voglio perdere la mia libertà a causa della pancia". Così, anteponendo la libertà alla catena, il lupo torna all'aspra vita nei boschi.

 

Analisi

qui te fortior sum: proposizione relativa

Quomodo ego... nites: proposizione interrogativa diretta

Tibi quoque... si praestabis: periodo ipotetico della realtà

dum procedunt: proposizione temporale

Quae est... amice?: proposizione interrogativa diretta