Versione del libro Maiorum Lingua B

Ingratitudine di Atene nei confronti di Milziade

Traduzione della versione di latino dal libro "Maiorum Lingua B"

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Miltiades Atheniensis Cimonis filius unus ex clarissimis peritissimisque ducibus antiquorum temporum putatur. Amantissimus patriae diu Atheniensium exercitui praefuit multis interfuit…

Traduzione Italiana

L'ateniese Milziade, figlio di Cimone, è considerato uno tra i più famosi ed esperti comandanti dei tempi antichi. Molto amante della patria, per lungo tempo fu a capo dell'esercito degli Ateniesi, prese parte a numerose battaglie, non mancò mai al suo dovere e infine difese la libertà dei suoi cittadini dall'assalto dei Persiani.Infatti combatté strenuamente contro i Persiani e con un piccolo esercito di cittadini Ateniesi sbaragliò le ingenti truppe dei nemici nel campo di Maratona, che si trova poco distante da Atene. Cornelio Nepote, storico romano, afferma che nulla è più nobile della battaglia di Maratona, perché mai una tanto esigua schiera di uomini superò così grandi truppe di nemici. Più tardi portò la guerra contro le isole greche che avevano offerto aiuto alla flotta dei Persiani, ma poiché non poté espugnare l'isola di Paro, i suoi cittadini lo accusarono di tradimento e lo condannarono a una grossa pena pecuniaria. Non avendo potuto pagare la multa, fu gettato in prigione (lett. in catene), dove morì povero e solo. Certamente la morte di Milziade non giovò agli Ateniesi, anzi danneggiò la Grecia intera, perché la sua autorità era grandissima anche presso tutte le genti straniere.