Versione del libro Maiorum Lingua B

La dottrina della trasmigrazione delle anime

Traduzione della versione di latino dal libro "Maiorum Lingua B"

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Inter maximos antiquos philosophos numerari debet Pythagoras Samius qui natus in insula Samo anno fere quingentesimo octegesimo a.Chr.n iam admodum…

Traduzione Italiana

Tra i più importanti filosofi antichi, deve essere menzionato Pitagora Samio, che, nato nell'isola di Samo intorno all'anno 480 a.C., ancora molto giovane decise di dover viaggiare per tutte le regioni del Mediterraneo per conoscere gli usi e i costumi di quei popoli. Infatti ovunque andò, apprese nuove dottrine: dagli Egiziani apprese le fondamenta e i riti del culto, dai Caldei l'astrologia, dai Cretesi e i Lacedemoni le leggi con le quali gli stati sono ottimamente amministrati. Provvisto di tali conoscenze, tornò in patria, che trovò oppressa dalla tirannide di Policrate: non volendo obbedire al tiranno, migrò in Italia, e si fermò nella Grecia che era chiamata Magna. Per primo apprese che le anime degli uomini sono immortali e che dopo la morte migrano dal corpo in altri corpi, di uomini o di animali. Della qual cosa affermava di essere certissimo testimone. Diceva infatti di essere stato una volta Euforbo il troiano, poi un pavone, dunque infine lo stesso Pitagora che, avendo sperimentato su di sé la trasmigrazione delle anime, volle insegnarla agli altri.