Versione del libro Maiorum Lingua B

Le imprese di Augusto

Traduzione della versione di latino dal libro "Maiorum Lingua B"

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Annos undeviginti natus exercitum privato consilio et privata impensa comparavi ut rem publicam a dominatione factionis oppressam in libertatem vindicarem.…

Traduzione Italiana

A diciannove anni costituii un esercito su iniziativa personale e a mie spese, per liberare lo Stato oppresso dallo strapotere di un partito. Per questo, il Senato mi elesse nel suo ordine e mi conferì il comando supremo. Il popolo, invece, mi nominò console, essendo entrambi i consoli morti in battaglia. Mandai in esilio coloro che avevano ucciso mio padre e in seguito vinsi per due volte in battaglia coloro che muovevano guerra allo Stato. Spesso per terra e per mare mossi guerre civili ed esterne in tutto il mondo e da vincitore concessi il perdono a tutti i cittadini che lo chiedevano. Furono in armi al mio comando circa cinquecentomila cittadini romani. Concluso il servizio militare, trasferii nelle colonie o rimandai nelle loro città molto più di trecentomila di essi. Ottenni seicento navi; ometto le navi più piccole delle triremi. Trionfai ricevendo due volte l'ovazione, ebbi tre trionfi curuli e ventuno volte fui dichiarato comandante supremo. Durante il settimo consolato, per decisione del Senato, fui nominato Augusto. Nei miei trionfi furono condotti davanti al mio carro nove re o figli di re. Mentre scrivevo ciò ero stato console tredici volte, e avevo settantasei anni.