Versione del libro Maiorum Lingua B

Un volo di uccelli rivela l'agguato

Pagina 184, versione 142 del libro Maiorum Lingua B

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Bello Etrusco Aemilius Paulus consul cum apud oppidum Vetuloniam in colle positum exercitum in planitiem demissurus esset certior factus avium…

Traduzione Italiana

Durante la guerra etrusca, il console Emilio Paolo, essendo sul punto di far scendere l'esercito in una pianura presso la città di Vetulonia, posta su un colle, informato del fatto che uno stormo di uccelli si era sollevato all'improvviso dal bosco con volo affrettato, capì che lì si nascondeva una qualche insidia, sia perché gli uccelli erano stati spaventati, sia perché in molti contemporaneamente si erano levati in volo. Sospettando che gli uccelli fossero stati spaventati dai nemici nascosti nel bosco, mandò avanti esploratori, per mezzo dei quali scoprì che diecimila Galli, in quel luogo, minacciavano l'esercito dei Romani. Allora Emilio Paolo li circondò e li mise in fuga. Similmente, Tisameno, re degli Achei, messosi in marcia per raggiungere l'accampamento dei nemici, avendo visto che un grande stormo di uccelli si alzava in volo da un bosco vicino e che non si posava sugli alberi del bosco, ritenendo che là si nascondessero i nemici, mutò strada ed eluse gli aggressori.

 

Analisi

cum... demissurus esset: proposizione temporale

avium... consurrexisse: proposizione infinitiva con valore dichiarativo

aliquid... latere: proposizione infinitiva con valore oggettivo

quod... turbatae erant et... devolaverant: proposizioni causali

aves... turbatas esse: proposizione infinitiva con valore oggettivo

decem milia... minitari: proposizione infinitiva con valore oggettivo

ut hostium castra peteret: proposizione finale

magnam turbam... evolare neque... residere: proposizioni infinitive con valore oggettivo

illic... latere: proposizione infinitiva con valore oggettivo